il podio

Praticamente due anni fermo con una gamba maciullata. E diciamo la verità, anche con una percentuale, seppur minima, di dover dare l’addio all’agonismo. E invece questa stagione, l’inverno agonistico della ripresa, Guglielmo Bosca si è subito messo in mostra. Poca transizione, qualità subito per questo giovanotto del ’93 in forza al team B di Lorenzo Galli e Patrick Staudacher. In Coppa Europa sicuramente è tornato sui livelli dove lo avevamo lasciato, in Coppa del Mondo anche, portando a casa qualche punticino. Nel giorno del francese Mathieu Faivre, ecco il ‘milanese di Curma’ piazzarsi terzo a 87 centesimi dalla testa della classifica. Il vincitore di ieri, l’austriaco Raphael Haaser secondo a 54 centesimi. Quarto posto per l’austriaco Maximilian Lahnsteiner, quinto il tedesco Stefan Luitz. 

BRILLA SEMPRE FRANZONI, PRAST 8° E BRAVO RIZZI – Applausi a scena aperta per il bresciano della Super C Giovanni Franzoni: il 2001 agli ordini di Max Carca e Andrea Truddaiu termina ottimo sesto a 1.57 dalla testa classifica, bruciando di due centesimi l’altro talento, ovvero il norvegese del 2000 Atle Lie Macgrath. Ottavo il nostro Alexander Prast, terzo ieri, che termina con lo stesso tempo dell’austriaco Andreas Ploier. 18° Pietro Zazzi, davanti a Henri Battilani e Nicolò Molteni.  E poi attenzione: a punti al 26° posto con il 67 ecco il poliziotto Martino Rizzi. 29° Pietro Canzio

GUARDA LA CLASSIFICA DEL SUPERG DI SELLA NEVEA 

Federico Paini 31°, Matteo Franzoso e Tobias Kastlunger appaiati al 39° posto, 41° Luca Taranzano, 45° Alessio Bonardi. Più attardati Enrico Giacomelli, Federico Gurini e Elia Facchini. Benjamin Alliod, Andrea Maddii, Giacomo Dalmasso, Federico Scussel, Davide Filippi, Mattia Cason, Hugo Mittermair, Matteo Vaghi, Giulio Zuccarini, Luca De Aliprandini e Simon Talacci out. Domani combinata alpina. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.