Sci club Nottoli di Vittorio Veneto: nel 2023, 75 anni di attività

Lo Sci Club Nottoli nasce nel marzo del 1948 e nei suoi quasi 75 anni di vita è passato dall’attività ricreativa ad una connotazione agonistica, che nell’ultimo ventennio lo ha portato ai vertici dello sci veneto e nazionale. «Siamo uno sci club completo, partiamo dalla categoria Superbaby fino ad arrivare alla categoria Giovani per un totale di circa 50 atleti, provenienti dal trevigiano, ma anche dal veneziano e padovano. Non ci fermiamo mai, come deve essere per uno sci club che ha nell’agonismo i suoi connotati più rilevanti. Estate e inverno oramai sono una stagione unica», fa sapere Vittorio Dal Vecchio, il presidente.

Il numero uno del sodalizio veneto per questo motivo, vuole ricordare la preparazione estiva che è centrale per l’attività: «La preparazione estiva è stata multisport. I Pulcini sono stati impegnati da fine maggio in diverse attività, dove insieme al divertimento, si è lavorato sull’equilibrio. Ecco allora che in primavera ed estate, i Pulcini guidati da Francesco Avesani e Filippo Capponi hanno alternato le attività con uscite in bici, roller, pump track, sup, arrampicata e minimoto. Queste attività, affiancate ai classici giorni di preparazione atletica a secco, portano i bambini a fare movimenti nuovi. In agosto non è mancato poi il campeggio in montagna per conoscere territorio e  natura. Solo in autunno ci sono state le uscite in ghiacciaio, per un totale di 12 giorni circa»

Anche i Children, seguiti da Tommaso De March e Diego Fontana, è stata un’estate all’insegna del multisport con le stesse attività proposte per i Pulcini. In questa categoria, però, il lavoro inizia ad essere più intenso e quindi, già da giugno e luglio ci sono state le classiche uscite in ghiacciaio, in agosto lo sci indoor in Olanda, per poi terminare il programma in autunno, per un totale di circa 32 giorni di sci estivo e circa 60 giornate di attività varia a secco. 

Gli allenatori in forza al Nottoli sono: Diego Fontana, Tommaso De March, Francesco Avesani, Filippo Capponi e Roberto Zandonella. Ai quali si aggiunge, Vittoria Pradal ex atleta Nottoli che diventata allenatore, seguirà da quest’anno il gruppo Superbaby.

Ancora il presidente che è stato eletto anche nel comitato regionale come consigliere: «Lo sci club Nottoli è proprio questo, una vera associazione dilettantistica, una famiglia all’interno della quale ognuno ha il proprio ruolo che porta avanti con passione e serietà al servizio dei soci e degli atleti. Per far crescere bambini che domani, come Vittoria, faranno dello sci, la loro professione. Con me lavorano sei consiglieri e di qualche volenteroso genitore che si mette a disposizione». Conclude Dal Vecchio: «La stagione invernale è alle porte, la neve è arrivata, la Ski Area di San Vito di Cadore è pronta ad accogliere gli atleti ed a mettere a disposizione le piste per gli allenamenti invernali. La speranza è quella di mettere a frutto l’intenso lavoro fatto dagli atleti, dagli allenatori e da tutto lo staff».

 

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...