Schia Monte Caio, riferimento d’eccellenza nel parmense

Lo sci club Schia Monte Caio è il punto di riferimento per Parma e provincia. Alessandra Grossi da quattro anni è il presidente della società, che ha sede a Langhirano, e che opera essenzialmente sulle nevi di casa di Schia. «Schia è la nostra stazione di riferimento, tuttavia la scarsità di neve degli ultimi periodi ci obbliga anche a trasferisci a Cerreto Laghi nel reggiano, la stazione che rimane più vicina per noi, quindi a Corno alle scale o Cimone», ci dice Rotelli. Un club non numeroso come elementi, ma sicuramente valido e che si dedica con attenzione e professionalità all’agonismo. Fiore all’occhielo del sodalizio emiliano la figura di Tommaso Saccardi che dalle file dello Schia è approdato in Comitato regionale prima ed adesso è uno dei punti di forza del gruppo Coppa Europa con già delle presenze in slalom in Coppa del Mondo. 

La presidente Alessandra Grossi

Il gruppo dei cinque Pulcini è seguito da Edoardo Giunipero, mentre i Children sono una dozzina sotto la responsabilità di Andrea Saccardi e Paolo Sirelli. Cinque sono gli atleti della categoria Giovani, che vengono tesserati con il Cus Pama ma allenati direttamente dallo Schia sotto la responsabilità di Lorenzo Groppi. Importante il ruolo di Andrea Saccardi che è il preparatore atletico del club e fisioterapista. Il lavoro a secco viene svolto a Langhirano nella palestra Aquafit. 

Dodo Giunipero e Andrea Saccardi

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...