San Martino di Castrozza e Passo San Pellegrino si preparano agli Aspiranti

Per la terza volta in 57 anni di storia l’Us Primiero, la società polisportiva di riferimento dell’omonima valle, avrà l’onore di organizzare dal 14 al 18 marzo un evento valido per l’assegnazione dei titoli italiani di sci alpino. Si tratta della rassegna tricolore della categoria aspiranti, maschile e femminile, che vedrà in gara circa 300 sciatori under 18, selezionati dai vari Comitati Fisi d’Italia in base ai contingenti previsti, che andranno a caccia delle dieci medaglie d’oro in palio, trenta in totale considerando quelle di argento e di bronzo.

Saranno cinque le competizioni in programma per altrettante discipline, che saranno ospitate in due località e su tracciati diversi, ovvero la pista Rekord Ces a San Martino di Castrozza, teatro delle gare tecniche di slalom speciale e slalom gigante, e la pista Cima Uomo a Passo San Pellegrino, che ospiterà invece le sfide di superG e discesa libera, mentre lo slalom della combinata alpina avrà come teatro la pista Costabella.

Nella skiarea di San Martino di Castrozza e Passo Rolle, ai piedi delle incomparabili guglie delle Pale, lo sci agonistico ha profonde radici, basti pensare che dall’11 al 14 gennaio 1952 si disputò la terza edizione della celeberrima 3Tre, la prima svolta in un’unica località, dove si mise in evidenza il campione ampezzano Guido Ghedina, capace di vincere sia le gare di slalom, sia quelle di gigante e la combinata, piazzandosi poi secondo nell’altro gigante che in quell’occasione sostituì la discesa libera, con primattore il francese Francois Baud.

Il programma prevede lunedì i due slalom speciale maschile e femminile, quindi martedì il gigante femminile, superG maschile e combinata alpina, mercoledì gigante maschile e superg e combinata alpina femminile, giovedì le prove di discesa libera, venerdì la discesa libera femminile e quella maschile.

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE