Sabato di festa per lo Ski College Falcade. Dal 2022-23 apertura allo sci alpinismo

30 anni di storia e di successi e un futuro che presenta novità. Sabato lo Ski College Venete ha festeggiato a Falcade il primo traguardo. È ormai una grande realtà la struttura bellunese che ospita attualmente una sessantina di giovani atleti, provenienti da diverse regioni italiane, impegnati nello sci alpino, nello sci di fondo e nello snowboard che, grazie alla convenzione con l’istituto Follador – De Rossi, possono scegliere l’indirizzo di studio tra istituto tecnico tecnologico, istituto tecnico economico, liceo scientifico, liceo scientifico sportivo e istituto professionale. E dalla stagione 2022-23 lo Ski College aprirà le porte anche allo sci alpinismo, «inoltre stiamo lavorando anche nell’ambito del biathlon, in sinergia con lo Sci club Val Biois – ha spiegato Luca Marchetto, presidente del cda – Questo dimostra la vivacità di una struttura, formata prevalentemente da genitori con l’obiettivo di mantenere viva una realtà unica nel panorama formativo italiano».

La struttura bellunese, la cui operatività è cominciata a cavallo tra il 1990 e il 1991, è nata grazie all’intuizione e all’impegno di Graziano Pollazzon, medico e dirigente Fisi, che ha creduto, voluto e lavorato per creare una realtà che permettesse ai ragazzi della scuola superiore di armonizzare al meglio le esigenze dello studio con quelle agonistiche. La figura di Pollazzon è stata celebrata al convegno svoltosi ad Agordo sabato 18 settembre e dedicato a “Ski College Veneto Falcade: 30 anni di storia proiettati verso il futuro”. Diversi sono stati i rappresentanti del mondo amministrativo e sportivo che hanno partecipato all’iniziativa. Al tavolo dei relatori, Michele Costa, sindaco di Falcade e presidente dell’Unione Montana Agordina, Davide Piol, vice presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Belluno Dolomiti, Claudio Dalla Palma, ex funzionario dell’Ufficio scolastico provinciale, Fulvio Scola, allenatore responsabile della nazionale italiana maschile di sci di fondo, Magda Genuin, olimpionica dello sci di fondo, e Alberto Ghezze, competition manager delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Altre news

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...

Grazie Razzo, è stato un lungo ed inimitabile viaggio

Oggi è arrivata la notizia ufficiale, da settimane nell'aria: Giuliano Razzoli ha detto basta. L'olimpionico del 2010 (suo due stagioni fa l'ultimo podio della squadra azzurra in slalom in Coppa del Mondo) lascia l'agonismo e noi vi riproponiamo l'editoriale di aprile...