Sochi 2014 Live – Quattro giri per Gross, Moelgg, Thaler e Razzoli

Oggi niente gare a Rosa Khutor. Giornata di riposo per lo sci alpino e di conseguenza per l’esercito di volontari e addetti ai lavori, ma noi siamo saliti comunque nella ‘venue’ dell’alpino per seguire il training dei nostri slalomisti. Si vede che i ragazzi sentono l’evento. Ad ogni giro si fermano alla seggiovia. Si parla via radio con i coach in pista, si verifica la situazione con gli skiman per il materiale, poi chi necessita si confronta con il dott.Andrea Panzeri e il fisioterapista Luca Caselli sempre rigorosamente al seguito. Poche parole ma quelle che contano, si risale in seggiovia e si continua a girare.

QUATTRO GIRI SOTTO UN SOLE PRIMAVERILE – Sole primaverile a Rosa Khutor, e nei tracciati di gara gli uomini del comitato organizzatore intenti a ‘salare’. Quattro giri per i nostri ragazzi fra i ‘pali stretti’. Presenti Manfred Moelgg, Stefano Gross, Patrick Thaler, alle prese con il mal di schiena, e un Giuliano Razzoli vispo e carico. L’olimpionico è in crescita e pare deciso a lottare con le unghie per difendere il titolo di Vancouver. Allenamento sotto lo sguardo vigile del direttore tecnico Claudio Ravetto e del responsabile del team Jacques Theolier.

LE DICHIARAZIONI DI RAVETTO E THEOLIER – Il dt affermava a fine training: «Quattro giri oggi, Gross e Razzoli sembrano i più veloci in questi giorni, Thaler si è bloccato con la schiena e questa mattina ha sofferto un po’. Domani? ‘Sciata in pista’ già annullata, solo due giri e via». Interviene il francese, che ritorna sul gigante di ieri: «Voglio ringraziare tutti i miei atleti per le emozioni che ci hanno dato ieri, anche se è finita male. Ci abbiamo provato, abbiamo attaccato. Solo osando si può arrivare ad una medaglia. Ho visto una la giusta mentalità, sono fiero dei miei ragazzi ed ho fiducia per lo slalom».