il podio ©Agence Zoom

Pioggia, manto nevoso al limite, pendio non esigente che appiattisce la concorrenza. Ma la gara si fa e la Kandahar snocciola così la classifica del gigante di Coppa del Mondo in programma. E sulle nevi bavaresi di Garmish Partenkirchen a vincere la battaglia è il francese Alexis Pinturault. Il fuoriclasse transalpino risale dalla quarta posizione e supera lo svizzero Loic Meillard che aveva chiuso in testa la prima manche. Henrik Kristoffersen dal secondo posto chiude al settimo, ma la Norvegia fa sempre festa: Leif Kristian Haugen è terzo a 24 centesimi. Quarto il croato Filip Zubcic, quinto lo sloveno Zan Kranjec e sesto il norvegese Aleksander Aamodt Kilde.

Pinturault sulla Kandahar ©Agence Zoom

CLASSIFICA GIGANTE GARMISH 

MAUBI IN RECUPERO, PRIMI PUNTI PER SORIO –  Dopo l’ottimo quinto posto in slalom a Schladming, Simon Maurberger recupera dalla trentesima piazza e chiude con un buon 15° tempo. Per Maubi un altro bel segnale: miglior tempo di manche fra l’altro, anche se il numero 1 oggi era davvero favorevole. Ma sono i risultati che contano. Intanto Luca De Aliprandini scivola al 18° posto. Riccardo Tonetti 24°, Giovanni Borsotti 27°. Primi punti in carriera per il bresciano Daniele Sorio al quinto gettone nella massima serie: termina 30° l’atleta di interesse nazionale, un segnale importante che lo vedrà al via nei prossimi appuntamenti. Bravo. Nella prima manche Andrea Ballerin era deragliato dal pendio tedesco, mentre non si erano qualificati Giulio Bosca, Roberto Nani e Tommaso Sala

Haugen ©Agence Zoom