Il Criterium Nazionale Cuccioli di Corno alle Scale ha chiuso le manifestazioni tricolori. La stagione dei grandi eventi volge al termine. Adesso è tempo di organizzare il futuro. Prima, il 22 aprile, le elezioni federali e poi gli assetti futuri delle squadre azzurre. Questa primavera a causa dell’assemblea elettiva sarà necessario aspettare qualche settimana in più per avere i quadri precisi e i programmi. E’ il termine del quadriennio olimpico, ci sta. Intanto in questa due giorni in Appennino si vive nell’incertezza e si aspetta. Trudda da Roma (Andrea Truddaiu), referente del centro sud, il coordinatore dell’attività giovanile nazionale Ponaz (Matteo Ponato) savonese ma ormai modenese d’adozione, quindi Stillo veneto ma dal sangue lombardo per decennali trasfusioni (Simone Stiletto) allenatore della nazionale giovanile (anche se presente al Corno da papà di Camilla che gareggia). Figure che abbiamo incontrato questa stagione fra allenamenti, stage e gare: ragazzi con cui abbiamo condiviso un percorso. E’ partito lo sci mercato, nell’incertezza di aprile e fra i dubbi sul futuro. Ma intanto tre paladini sono ancora in prima linea per il bene del mondo giovanile.

1 COMMENTO

  1. L’occhio per vedere il “piede buono” non manca di sicuro ai tre paladini. Speriamo che facciano un lavoro finalizzato a non perdere o bruciare talenti. In fin dei conti meglio crescere progressivamente che vincere tutto da piccoli e sparire da grandi. Penso che questo sia il compito più difficile,evitare che gli sci club finalizzino sempre e comunque sul risultato precoce. In bocca al lupo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.