Stefano Sabo Gross profeta in patria, Federico Liberatore e Tommaso Sala sul podio appaiati al secondo posto. Una tripletta da sogno nello slalom di Coppa Europa, un podio di un azzurro sfavillante che accende la notte fassana. Teatro della favola, la pista Aloch di Pozza di Fassa, una rampa di ghiaccio su cui sono disegnati angoli perfidi. E su questo esigente pendio non solo l’esperto Sabo, ma anche Tommy e Libero sono stati protagonisti assoluti. Classe e tecnica sopraffina: tutti a scuola di slalom da questi due ventiduenni che rappresentano il futuro. Il giro fra le Dolomiti e le valli ladine continua: bello celebrare questo tris che rimarrà nella storia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.