#PEZDI – Thaler e Deville, i sempiterni dello slalom

0

Ecco lo slalom, ultimo atto del Lauberhornrennen. Un’altra Wengen, per me la dodicesima. E ci sono ancora loro. Patrick Thaler e Cristian Deville. Sempiterni. Già punti di forza della mitica squadra di slalom capitanata da Giorgio Rocca con cui ho iniziato la mia avventura nel circo bianco. C’è anche Manfred Moelgg a dire la verità di quella compagine, come nello staff c’è oggi ancora Luzzo Merlo e Max Carca, ora direttore tecnico. E poi anche Gianchi Bergamelli, adesso è allenatore. Ma meritano un discorso a se stante Nonno Thali e Devil. Sono ancora in pista a lottare, a dare battaglia, più forti di tutto e di tutti. Inesauribili, sempiterni, immortali. 40 e 37 anni, per la serie l’età è uno stato mentale. Perchè non esistono i vecchi e i giovani, esistono i guerrieri e chi non lo è. Podi e vittorie, primi gruppi, soddisfazioni. Ma anche sconfitte e momenti bui. Thali e Devil ci provano ancora, forti di una passione infinita e un amore unico verso lo slalom. I giovani possono aspettare ancora. Forza ragazzi,