#LeRagazzediMartin, proprio un marchio di fabbrica, un marchio registrato, un dato di fatto. Nelle stagioni del Comitato Alpi Occidentali, oggigiorno con la squadra nazionale giovanile. Sarà per l’entusiasmo, sarà per le capacità tecniche, ma Fabri Martin ha una metodologia di fare gruppo davvero efficace. A Mareo al parallelo di Coppa Europa ci sono le ragazze di Martin. C’è Martina Peterlini, che cresce e matura gara dopo gara. Determinata e solida. E poi c’è Anita Gulli, ko per l’infortunio al ginocchio, che tuttavia è accorsa a San Vigilio di Marebbe per fare il tifo alle sue compagne e respirare l’aria delle gare. E questo vale un grande risultato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.