Sochi 2014 Live – 'In slalom non faro' nessun calcolo'

E’ finita la prova della supercombinata e Dominik Paris se ne sta a prendere il sole caldo di Rosa Khutor. Il vice campione del mondo di discesa ha fatto segnare il secondo tempo nell’ultima prova, come aveva fatto nella discesa olimpica ‘vera’ dei Giochi di Vancouver.

«UNA SUPERCOMBI PIU’ PER SLALOMISTI» – Ma ‘Domme’ ha davvero chance per mettersi al collo la prima medaglia a ‘cinque cerchi’ della carriera? «Sto trovando il giusto feeling su questa pista. Facevo fatica durante le prime prove, poi in gara sono stato molto contento. Sarà dura tuttavia per noi discesisti fare risultato domani, perchè lo slalom è molto difficile e in discesa in prova non erano poi così lontani gli specialisti delle ‘porte strette’. Credo che in discesa per essere sicuro dovrò stare davanti di almeno due secondi».

SEMPRE A RINCORRERE LA FORMA –  Mancano ancora due gare olimpiche, ma la discesa di domenica scorsa era la ‘sua’ gara: «Purtroppo, eccezion fatta per un avvio sfavillante con la vittoria a Lake Louise, sono sempre a rincorrere la migliore forma a causa prima dell’infortunio di Gardena e poi per i problemi alla schiena di gennaio. Non essere al 100% non ti permettere di poter dare il massimo, ho fatto fatica a ritrovare il giusto ritmo di gara. Ora va un po’ meglio, sarà dura domani, ma mai dire mai. In slalom attaccherò a tutta, non ho molto allenamento nelle gambe ma ci proverò. Rischierò tutto in slalom».