Maurberger nella qualifica del parallelo ©Agence Zoom

Finalmente niente nebbia e neve in Alta Badia, così condizioni sicuramente buone per la seconda giornata sulle nevi ladine badiote di La Ila. Dopo il gigante che ha segnato il successo di Henrik Kristoffersen ed inoltre la crisi gigante del team italiano, sulla Gran Risa è tempo di parallelo. Cinquantotto ragazzi al via suddivisi in 29 coppie per giocarsi la qualifica. Non il classico uno contro uno, ma le due manche sommate che hanno stilato i 32 qualificati. Chi salta una sessione, a casa. Così niente da fare per Alex Vinatzer che è deragliato nella prima frazione e poi non si sono qualificati Manfred Moelgg, Roberto Nani, Luca De Aliprandini e Riccardo Tonetti. Fra i 32 italiani dentro così solo Hannes Zingerle, ieri qualificato per la prima manche e poi out, che ha chiuso con il diciassettesimo tempo, quindi con il ventiduesimo ecco Simon Maurberger.

ECCO I 32 QUALIFICATI PER LA FASE FINALE

NORVEGIA DA PAURA – Il più veloce è stato il norvegese Aleksander Aamodt Kilde davanti ai tedeschi Stefan Luitz e Alexander Schmid. La Norvegia fa paura: sono 7 nei 16 con in quarta piazza con Henrik Kristoffersen, in sesta Kristian Haugen, in ottava Lucas Braathen, in tredicesima Fabian Solheim davanti a Atle Mcgrath. Sedicesimo Rasmus Winginstad. Adesso tocca ai sedicesimi di finale. Prima fase scontro diretto, dagli ottavi invece manche secca. Partenza 18.15: tutto pronto per notte badiota. 

Kilde ©Agence Zoom