ONESporter digitalizza lo Speed Camp Bruno Seletto

ONESporter sempre più presente nel mondo Children e Giovani. In occasione dello Speed Camp Bruno Seletto di Cervinia, gli sci Club, i ragazzi ed i loro tecnici, grazie alla Partnership tra ONESporter e Speed Camp, avranno l’occasione di testare ONESporter, l’APP che permette di programmare e controllare ogni allenamento per il raggiungimento della massima performance. Un’occasione d’eccellenza per gli atleti ed i loro coach di provare effettivamente sul campo l’applicazione, le sue funzioni e i reali benefici in termini di performance e analisi che questo strumento di monitoring può portare ai team. Nelle quattro sessioni dei camp che inizieranno il 15 novembre con i Giovani, ONESporter sarà il PLUS per tenere traccia dell’attività svolta, con un’interconnessione live ed in tempo reale tra gli atleti ed i coach che avranno un report giornaliero e finale del lavoro di velocità svolto.

Come funzionerà? Gli atleti e i tecnici che faranno parte delle diverse sessioni del camp, avranno modo di: – Scaricare l’app ONESporter da Apple Store o da Play Store – Una volta scaricata l’app e creato l’account personale, i coach e gli atleti di ogni team potranno connettersi tra di loro (team connection) tramite l’area team dell’app. – Dalla stessa area team si potranno connettere anche con l’account coach Bruno Seletto Speed Camp 1-2-3-4, in base alla settimana da scelta.

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...