Nicole Agnelli saluta

La malenca di Caspoggio rimarrà in Polizia

0
Nicole Agnelli e papà Marco

E poi arriva un giorno che dici basta, lasci, molli, perdi le motivazioni. E ci sta. Nicole Agnelli, valtellinese, anzi malenca di Caspoggio, lascia l’agonismo. L’ultima gara il gigante dei Campionati Italiani Assoluti a Santa Caterina Valfurva a marzo.

Nicole Agnelli @FISI/Pentaphoto

ECCO NICOLE – «Era la mia ultima gara quella tricolore, ma ho comunicato solo in queste ore la decisione di non gareggiare più. E’ stata una bella avventura la mia carriera agonistica – fa sapere Nicole -, certo, con alti e bassi, ma sono contenta e lascio serenamente. Stavo perdendo le motivazioni durante l’inverno e quindi è stato giusto così. Dopo l’esperienza in squadra nazionale ho fatto due stagioni da atleta di interesse nazionale, al primo sono andata bene ma quest’anno ho fatto fatica». L’ex azzurra è stata una tra le giovani più talentuose del panorama nazionale, anche se al primo anno di categoria un infortunio ha creato non pochi problemi alla sua ascesa. Poi la ripresa, la squadra nazionale giovanile e la squadra A, anche se giunta nell’ambito azzurro si è dovuta fermare di nuovo. «La soddisfazione più bella della carriera? Cinque anni fa quando ho vinto a Soldeu il gigante delle finali di Coppa Europa e così ho fatto il posto fisso nella massima serie. Le persone con cui ho trascorso con più piacere questa avventura? Oltre a mio papà Marco che è stato una figura costante – chiosa Nicole -, nelle ultime stagioni mi sono trovata bene con Michela Azzola e Martina Perruchon e con Alberto Arioli dello staff tecnico. E ovviamente il gruppo sportivo della Polizia con i tecnici Giuseppe Zeni, Stefano Pergher, Michel Davare e tutti gli altri». E adesso? Nicole Agnelli rimarrà proprio in Polizia. In bocca in lupo per un’altra e nuova avventura…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.