© PHOTO ELVIS

Tempo di superG femminile ai Mondiali junior in Val di Fassa: un superG che vale doppio, come prima manche della combinata (con slalom nel pomeriggio sulla pista Aloch di Pozza), ma soprattutto assegna le medaglie, dopo la cancellazione per colpa del vento della gara di venerdì. Prima vittoria della Norvegia con Hannah Saethereng. Con una gara ordinata e pulita, completata con il tempo di 1’14″54, ha saputo precedere di 14 centesimi l’austriaca Julia Scheib, già iridata in gigante dodici mesi fa a Davos, che ha pagato un errore sul muro finale de La Volata di Passo San Pellegrino. Sul terzo gradino del podio è salita la svizzera Lindy Etzensperger, che poche settimane dopo il primo acuto in carriera in Coppa Europa (in gigante a Tignes in chiusura di gennaio) ha saputo conquistare un prezioso terzo posto, a venti centesimi dalla vincintrice.
La squadra azzurra si deve accontentare del ventottesimo tempo di Giulia Albano ed il trentasettesimo di Carlotta Saracco. Out Sofia Pizzato e Teresa Runggaldier, incappate nel medesimo errore di traiettoria all’ingresso del muro finale.