Il consiglio comunale ha approvato la nuova candidatura

Cortina d’Ampezzo ci riprova. Dopo l’ennesima bocciatura la località è pronta a depositare la nuova candidatura per i Mondiali del 2021. «Il Comitato promotore non si era mai fermato e ripartirà con maggior slancio». La decisione è stata presa in Consiglio Comunale con 9 voti favorevoli e un astenuto, dopo la presentazione del bilancio 2019 da parte di Enrico Valle.

CANDIDATURA UNICA? – Il presidente della federsci Flavio Roda creda molto nella candidatura unica, senza concorrenti. «Francia e Austria sono pronte a cedere il passo. La Germania è ancora in bilico. Per questo è essenziale dimostrare la nostra determinazione. Candidarci ora non lascia spazio ai dubbi: Cortina c’è» ha aggiunto Valle.

ARCHIVIATO IL REFERENDUM – «Non c’è tempo da perdere» ha detto il vicesindaco Enrico Pompanin in merito alla questione referendum. «Se dovessimo aspettare mesi prima di sapere la risposta, le altre nazioni stringerebbero le loro alleanze giocando contro di noi. Se non ci fossimo candidati qualche altra località avrebbe sfruttato i nostri sforzi».

CAMBIA IL DIRETTORE – Intanto il futuro Comitato ‘Cortina 2021’ ha salutato il direttore Martin Schnitzer che già dalla primavera aveva manifestato l’intenzione di lasciare il posto anche in caso di vittoria. È stata una scelta personale che riguarda la famiglia e il lavoro».