Dopo la spettacolare cerimonia di apertura di ieri sera nella centralissima Piazza Chanoux di Aosta, oggi sulle piste di Pila sono iniziate le gare del IV Memorial Pietro Fosson, organizzato in stretta collaborazione dalla nostra rivista e dallo sci club Aosta. Condizioni eccellenti, nonostante l’alta pressione e l’inversione termica che nelle ultime settimane hanno tenuto sotto scacco la Vallée: il grande lavoro dello staff di Mauro Cornaz e della Pila spa hanno consentito ai concorrendi di confrontarsi su piste perfette.

RAGAZZI GIGANTI – La categoria Ragazzi ha esordito con lo slalom gigante sulla Bellevue, nel tratto alto del comprensorio di Pila. Fondo duro e compatto, visibilità perfetta nonostante l’ombra che caratterizza questo tratto del versante nei primi mesi dell’inverno. Gara valida – oltre che per la graduatoria a squadre del Memorial Fosson – per l’Energiapura Cup, con premiazione individuale e punti per la graduatoria di Energiapura Children Series (insieme a Topolino, Pinocchio e Campionati Italiani). Le prime atlete a partire hanno mal digerito il primo secco cambio di pendenza, con numerose uscite per errori di interpretazione del tracciato. Più di una è andata a girare intorno al palo esterno della porta dopo il dosso… Scarsa concentrazione in ricognizione per quelle al secondo anno, peccato di gioventù per le esordienti assolute provenienti dalla categoria Giovani. Nonostante questo, netta vittoria di Ilaria Ghisalberti del Radici Group, con oltre due secondi di vantaggio sulla portacolori del Sansicario Benedetta Marrai, quindi Elena Sandulli del taeam Alto Adige e Beatrice Costato del Cortina. Tra i maschi nessuna incertezza sulle linee: Francesco Colombi dell’Equipe Limone è passato come un ‘caccia’ nel tratto più tecnico della pista ed è volato al traguardo con quasi due secondi di vantaggio sul pur ottimo Riccardo Allegrini. Terzo posto per il francese Benjamin Bonnaz, quindi David Valeri, valdostano degli Azzurri del Cervino.

DOPPIO SLALOM PER GLI ALLIEVI –
Sull’impegnativo pendio della Gorraz gli Allievi hanno invece disputato due slalom a manche singola, con partenze invertite 1-100, 100-1. In entrambe le situazioni si è imposta la genovese Serena Viviani, mostrando una sciata davvero completa. Nella prima gara ha avuto ragione della rientrante Carlotta Saracco e della fassana Francesca Fanti. Nella seconda occasione è stata Marta Rossetti a salire sul secondo gradino del podio, davanti a Carlotta Saracco. In campo maschile l’inversione delle liste di partenza ha ribaltato parzialmente i valori in campo: vittoria per Matteo Pradal dello Ski College Veneto per otto centesimi su Michael Tedde dello Chamolé in gara 1, con l’ottimo francese Victor Besson (classe 1999) terzo a precedere Matteo Franzoso del Sestriere, anch’egli al primo anno di categoria. Nella seconda prova è stato il bolzanino Matteo Canins a ‘bruciare’ l’altro portacolori dello Ski College di Falcade, Pietro Canzio, con Besson ancora in terza posizione.

EQUIPE DAVANTI – Dopo la prima giornata è la squadra detentrice del trofeo, l’Equipe Limone, a guidare la graduatoria del Memorial Fosson, con 10’12”52, davanti allo sci club Sestriere (10’26”48) e allo sci club Lecco (10’28”72). Seguono l’Agonistica Campiglio e lo Ski Club Pila. Tutto può ancora succedere, soprattutto in virtù delle tre prove di slalom che attendono la categoria Ragazzi. Il programma di domani prevede proprio due slalom in manche singola per i Ragazzi e il superG per gli Allievi.

COPERTURA MULTIMEDIALE –
Sul sito ufficiale della manifestazione memorialfosson.com è possibile seguire il live streaming delle gare con la diretta curata da SportCultura.tv e seguire il live timing in tempo reale. Proprio come in Coppa del Mondo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.