Livigno: in pista il vice iridato De Aliprandini tra test materiali, gigante e slalom

E’ vero, le vacanze, quelle vere, sono ancora un po’ lontane, e allora non si può parlare di inizio di stagione per Luca De Aliprandini. Dopo il tricolore chiuso al secondo posto disputati proprio a Livigno, il vice campione del mondo di Cortina 2021 di gigante, ha staccato la spina una decina di giorni abbondanti e poi ha subito iniziato il lavoro sugli sci.

ECCO LUCA – Prima a Pampeago, grazie al supporto delle Fiamme Gialle, ha effettuato test materiali. «Ho provato sci nuovi e qualche cosa sul set-up. Erano presenti Simoncelli e un ingegnere della ditta per analizzare dati e vedere quindi la mia risposta sulle novità. Adesso il lavoro procede a Livigno fino a sabato, dove effettuerò un paio di giorni di slalom e quindi due di di gigante dedicandomi ancora a test sugli attrezzi», fa sapere il trentino classe ’90.  Oltre allo skiman Vittorio Boggian, che lo segue da tre anni e ha condiviso la gioia iridata, ci sarà nei giorni quando si dedicherà al lavoro fra le porte larghe ancora Davide Simoncelli, suo ex compagno azzurro e oggi impegnato in Salomon per lo sviluppo dei materiali. A Livigno presenti anche altri azzurri al lavoro: Alex Vinatzer, Tommaso Sala, Giovanni Borsotti e Christof Innerfhofer. «Dopo Livigno, faremo un altro stage con la squadra e probabilmente dai primi di maggio scierò qualche giorno con Michelle (Gisin n.d.r.) a casa sua, a Engelberg in Svizzera. Poi da metà maggio le vacanze… quelle vere finalmente», chiude Luca.

La pista di allenamento di Pampeago

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE