Il podio

LIVIGNO LIVE – Hannes Zingerle concede il bis: dopo la medaglia d’oro nel gigante due anni fa a Cortina (l’anno scorso causa pandemia non sono stati assegnati gli scudetti), il carabiniere badiota si conferma e vince ancora. In testa dopo la prima manche, Zingerlino doma la Tagliede Li Zeta e si laurea ancora campione italiano assoluto del gigante.

Nel video sotto ecco H. Zingerle 

QUARTO BORSOTTI, POI DELLA VITE, CANZIO E FRANZONI – Sole, temperature invernali, una neve che ha tenuto bene in entrambe le sessioni tracciate da Roberto Lorenzi e Max Carca, una gara svolta in condizioni perfette insomma con in cabina di regia lo sci club Oltre CPA, Apt Livigno e la skiarea Sitas. Zingerle precede il vice campione del mondo Luca De Aliprandini: il finanziere è staccato di 22 centesimi. Terza piazza per Daniele Sorio dell’Esercito a 94 centesimi. Zingerle e De Aliprandini hanno avuto una marcia in più oggi e i distacchi infatti lo dimostrano. Quarto a 1.08 il carabiniere Giovanni Borsotti, quinto per la classifica del tricolore c’è il poliziotto Filippo Della Vite a 1.35. Poi ancora Fiamme Oro con Pietro Canzio e Fiamme Gialle con Giovanni Franzoni.

Carca e Franzoni ©Pez

GUARDA LA CLASSIFICA DEL GIGANTE DEI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI 

TARA E BARU NEL GPI SENIOR, 3° CANINS – Ottavi italiani ma vincitori con lo stesso tempo del Gran Premio Italia Senior troviamo Luca Taranzano dello Ski Dreams Nidec FVG e Stefano Baruffaldi del Drusciè Cortina VE. E’ Tobias Kastlunger della Fiamme Gialle a completare la top ten del campionato italiano assoluto di gigante. Per quanto riguarda la terza piazza del GPI Senior c’è Matteo Canins, Fiamme Gialle, 11° italiano. il finanziere Riccardo Tonetti 12° e bravo Lorenzo Bini classe 2002 dello Ski Team Cesana AOC 13°. La gara non era valevole per il Gran Premio Italia Giovani ricordiamolo. A chiudere i top 15 italiani ci sono 14° Samuel Moling, Aeronautica, e il mai domo Senior del ’95 Matteo Confortola, Oltre CPA AC. Domani sono in programma gli slalom tricolori, maschile e femminile, sempre sulla Tagliede.

Livigno ©Pez