LIVE – Criterium Cuccioli: zampate di Cortinovis e Feichter nello skicross, in slalom brillano Staudacher e Lustrissy. Goggia guest star

CORNO ALLE SCALE - Che festa sull'Appenino bolognese...

0
Il podio dello Skicross Cucciole 2 con Roda e Goggia

Sole estivo sull’Appenino Emiliano. Ma attenzione, piste a Corno alle Scale in perfette condizioni. E se poi ci mettiamo quasi 700 piccoli atleti, allenatori e genitori carichi di entusiasmo e di confronto, la miscela vincente è fatta. Davvero positiva la prima giornata al Criterium Nazionale Cuccioli sulle nevi bolognesi del Corno, nella rassegna organizzata da FISI, CAE e i tre club Tutto Bianco, Val Carlina e Alfonsine. E fiore all’occhiello della manifestazione le premiazioni al palazzetto dello sport Enzo Biagi a Lizzano in Belvedere: special guest Sofia Goggia. Per Sofia davvero un tripudio: applausi a scena aperta e fuochi di selfie per l’olimpionica. E a fare gli onori di casa anche il presidente della FISI Flavio Roda, nativo proprio nella vicina frazione di Vidiciatico.

SLALOM CUCCIOLI 1 – Ma veniamo alle gare. In slalom una vittoria di un figlio d’arte: e si, primeggia infatti fra i pali stretti Noah Staudacher, figlio dell’ex campione del Mondo di superG di Aare 2007 Patrick attualmente coach dei veocisti azzurri. L’altoatesino del Gossensass chiude in 1.10.05. Sul podio al secondo posto Andrea Passino del Riolunato CAE, che ha fermato il crono in 1.11.04. Terza piazza per Andrea Stipcovich, CAI XXX Ottobre, FVG: 1.11.83 il tempo assoluto. In campo femminile sul gradino più alto del podio troviamo la valdostana del Crammont Mont Blanc Anais Lustrissy che chiude in 1.14.48. Secondo posto per Alice Spizzica, altoatesina del Taisten: 1.14.71 il suo tempo. Terzo invece per Vittoria Rossi, Gallio, Veneto, 1.15.72.

SKICROSS CUCCIOLI 2 – Parabole, salti e picchiate per lo skicross. Fra le Cucciole è derby bergamasco: Silvia Cortinovis del Selvino chiude in 48.60 e fulmina per un centesimo l’orobica in forza al Brixia Angelica Bettoni. Podio per Cecilia Zuccarini, la sorella più piccola dell’azzurro Giulio: la tesserata per il Riolunatio CAE conclude in 48.67. In campo amschile ancora Alto Adige sugli scudi: si impone Jonas Feichter del Taisten in 48.97. Secondo posto per Atanas Petrov del Livigno AC, 49.02 Due decimi in più per Leo Catalano dell’Equipe Limone. Domani categorie invertite.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.