La picchiata finale della Compagnoni ©Gabriele Pezzaglia

Oggi si parte con il trittico di Coppa del Mondo di Santa Caterina Valfurva. Primo appuntamento alle 11 con il superG, il terzo della stagione agonistica 2017. Oggi a Santa Caterina condizioni ottimali: cielo sereno, pista Deborah Compagnoni sfavillante. Saranno otto gli azzurri in cerca di gloria sulle nevi valtellinesi di Santa: Peter Fill, il vincitore della Coppa del Mondo di discesa 2016, partirà per terzo. Quindi Dominik Paris numero 5, Christof Innerhofer, velocissimo in prova ieri, con il 14. Mattia Casse 29, Emanuele Buzzi 33, Guglielmo Bosca 47, Luca De Aliprandini 54 e Riccardo Tonetti 61. La partenza del superG è fissata a quota 2335 metri l’arrivo nello ski stadium a 1745. Saranno 1454 metri da aggredire, di adrenalina pura: chi attacca primeggia è la parola d’ordine sulla Compagnoni, a sentir dire dopo la ricognizione tecnici e atleti.

Lo striscione del Fan Club di Peter Fill ©Gabriele Pezzaglia
Lo striscione del Fan Club di Peter Fill ©Gabriele Pezzaglia

SPOSTATA UNA PORTA – E così ci fa sapere il direttore tecnico Max Carca dopo la ricognizione del pendio: «Ci ha coraggio, soprattutto nei passaggi nel bosco, può lasciare il segno. La neve? Dura e aggressiva fino a metà, più ghiacciata nel bosco. Hanno spostato una porta di sei – sette metri all’uscita del Canalino, passaggio così più diretto e così sarà determinante il lancio per entrare nel piano». Alle 11 si parte, intanto i Fan Club dei nostri ragazzi e i tifosi stanno raggiungendo questo angolo di Alta Valtellina e riempiendo la zona dello ski stadium. Lo spettacolo è assicurato…

Arrivano in tribuna i tifosi di Inner... ©Gabriele Pezzaglia
Arrivano in tribuna i tifosi di Inner… ©Gabriele Pezzaglia