Sochi 2014 Live – Sono tutti vicini: Nani e Moelgg in corsa per il podio

Un tiepido sole spazza nuvole e neve da Rosa Khutor. È tempo di gigante maschile oggi. In questo scenario, Ted Ligety è il solito mostro. Certo, stiamo parlando solo della prima frazione, ma i distacchi che l’americano infligge sono sempre bestiali. Tuttavia l’Italia va forte: un grande Davide Simoncelli chiude terzo a 1.27. Il ‘senatore’ azzurro tira fuori unghie e cuore e ce la mette tutta. Aspettiamo la seconda, il miracolo si può fare. Secondo a sorpresa a 93 centesimi Ondrej Bank: che run quella del ceco nel primo round. 

TANTI PRETENDENTI AL PODIO – Sono tutti attaccati dietro: infatti quarti sono il francese Thomas Fanara e il campione olimpico di discesa, l’austriaco Matthias Mayer, che si beccano 1.33. Un gigante ‘facile’, con un muretto insidioso a metà dove le porte girano parecchio. Ma la sua peculiarità, che è poi anche una difficoltà, è che c’è da spingere e fare velocità da inizio in fondo. Sesto il francese Alexis Pinturault a 1.36, settimo l’austriaco Marcel Hirscher a 1.39, ottavo il tedesco Felix Neureuther a 1.43, nono lo svizzero Carlo Janka a 1.44, decimo il francese Steve Missillier a 1.50, undicesimo il tedesco Fritz Dopfer a 1.51, dodicesimo il nostro Roberto Nani a 1.57. Manfred Moellg a 1.85 è diciassettesimo ma a solo 58 centesimi dal podio. Luca De Aliprandini chiude diciannovesimo a due secondi. Bene anche ‘Finfer’ e italiani dunque davvero competitivi. Si era avvicinato a Ligety il tedesco Stefan Luitz ma ha inforcato proprio l’ultima porta. Peccato perché qui a Rosa Khutor è stato un grande spettacolo per pochi, con tribune semi-deserte. Seconda manche ore 11.30 italiane (14.30 russe). Ci sarà da divertirsi visti i distacchi! Forza azzurri!