Laurent Praz capo allenatore del Canada femminile. E con Grenier arriva Pierre Miniotti

Con la partenza di Karin Harjo verso gli Stati Uniti, in modo particolare con Mikaela Shiffrin, è cambiato l’assetto della squadra femminile canadese. Il nuovo capo allenatore è italiano ed è il valdostano Laurent Praz, che fino alla scorsa stagione era nel gruppo del gigante e che ha portato alla vittoria Valérie Grenier. 

Il tecnico di La Thuile, da quattro anni con il Canada, è il nuovo responsabile e avrà un ruolo di coordinatore. Il gruppo dello slalom sarà sotto la supervisione di Francis Royal, mentre quello del gigante e del superG va a un altro italiano, Pierre Miniotti, fino a poche settimane fa con la Svezia e con Sara Hector. Dunque inizia una nuova avventura per Miniotti e un po’ anche per Praz, promosso a un livello superiore. 

«Sono molto soddisfatto dell’eccezionale gruppo che guiderà la nostra squadra femminile – ha dichiarato Jean-Francois Rapatel, direttore di Alpine High-Performance – Abbiamo atlete di grande talento, alcune che hanno già vinto sulla scena mondiale e altre che sono sulla cresta dell’onda. È importante per noi continuare sui risultati della scorsa stagione e anche sulla forte cultura che questa squadra ha creato. Ho piena fiducia nel fatto che questo gruppo dirigente avrà successo lavorando con i nostri atleti sulla neve e fuori». 

Con Federico Detragiache confermato skiman nel gruppo slalom, arriverà un altro italiano in Canada. È infatti attesa la firma di Nicolò Carpentieri che dalla Francia passerà al gigante canadese. E che seguirà i materiali di Valérie Grenier e di Britt Richardson. Fino alla scorsa stagione era lo skiman di Clara Direz e Coralie Frasse-Sombet.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...