Lara Colturi veste New Age Sport Racer

È un matrimonio celebrato in riva al Lago di Garda e che parte sotto i migliori auspici quello fra la 16enne talentuosa sciatrice di Coppa del Mondo e campionessa mondiale junior in carica di superG Lara Colturi e il neonato marchio di abbigliamento sportivo trentino Nasr – New Age Sport Racer, andato in scena presso al Surf Center Segnana di Torbole.
Sono molte le cose che accomunano i novelli sposi. Una filosofia sportiva e un percorso innovativo e non convenzionale, una gestione e un’organizzazione familiare, leggera e particolarmente dinamica e uno spirito autentico e coraggioso nell’affrontare le nuove sfide.
Nasr con i tre soci Luca Conci, Alessio Paoli e Marco Segnana hanno deciso di creare un vero e proprio evento, denominato «Nasr Brand Show», per iniziare una collaborazione che parte sotto i migliori auspici, direttamente in un contesto action, come il conosciuto circolo surf dell’Alto Garda. Dopo l’immancabile fotoshooting e il momento stampa Lara ha assistito nel primo pomeriggio alla prima edizione del «Nasr team event summer edition», una manifestazione stile parkour su percorso misto terra e acqua, con squadre formate da due atleti, ma con estensione di categoria dagli 8 ai 30 anni, che ha coinvolto circa 80 ragazzi degli sci club trentini ed organizzato in collaborazione con l’Asd To Be Energy. Quindi nel tardo pomeriggio il momento celebrativo con la giovane sciatrice assoluta protagonista prima sul palco, accompagnata dall’emozionante voce dello speaker Zoran Filicic, giornalista e telecronista sportivo e quindi in mezzo ai giovani tifosi a firmare autografi e a scattare selfie.
Come è nato questo legame? Da un rapporto di amicizia fra Luca Conci di Nasr ed il team Colturi, e soprattutto dalla ricerca di spunti per promuovere il neonato brand, contando su preziosi spunti, idee giovani e vincenti di Lara e famiglia. Il tutto condito dalla genialità del direttore creativo Davide Tognetti.
Fra Lara e Nasr è stato un vero e proprio amore a prima vista, come evidenzia la talentuosa sciatrice piemontese: «La collaborazione è nata velocemente, grazie ai rapporti del nostro staff con gli amici trentini. Avevo seguito sui social la loro attività organizzativa per l’evento di sci di marzo e mi aveva colpito il modo di comunicare e la filosofia. Poi quando mi hanno presentato il progetto non ho esitato un attimo a dare il mio parere positivo. Mi hanno colpito molto anzitutto i colori nero e verde, poi l’energia e la determinazione del gruppo Nasr, dove fra le altre cose sono coinvolti molti ragazzi giovani. Mi sono identificata subito. Per quanto riguarda invece la mia condizione fisica, sta procedendo molto bene il recupero e fra pochi giorni ho una visita con lo staff sanitario per capire quando mi daranno il via libera per tornare sugli sci. L’idea è quella di iniziare ad allenarmi in Sudamerica già in agosto».


La nuova collezione race di Lara, presentata sul palco di Torbole, prevede tuta gara, scaldamuscoli, windstopper con maniche staccabili, parka, piumino, felpa, pantaloni full zip, giacca imbottita e mantella.
Lara Colturi è figlia dell’oro olimpico in superG a Salt Lake City 2002 Daniela Ceccarelli e Alessandro Colturi, ex atleta ed istruttore nazionale di sci alpino. Dopo essersi divisa fra pattinaggio di figura e sci alpino, entrambi gli sport affrontati con eccellenti risultati, Lara ha vinto 6 medaglie ai campionati italiani children, centrando allori anche nelle prime manifestazioni internazionali, decidendo poi di entrare nel mondo internazionale Fis con la bandiera dell’Albania. Nell’estate 2022 ha subito vinto la classifica generale e quelle di slalom gigante, slalom speciale e combinata della South American Cup, esordendo poi il 19 novembre in Coppa del Mondo a Levi in slalom speciale e una settimana dopo (26 novembre 2022) centrando i primi punti nel massimo circuito con il 17° posto nel gigante di Killington. Nella stessa stagione ai Mondiali juniores di Sankt Anton am Arlberg 2023 ha vinto la medaglia d’oro nel supergigante e quella di bronzo nello slalom gigante; a febbraio ha subito un infortunio che ne ha compromesso il prosieguo della stagione. Lara ora è in pieno recupero atletico e fisico in previsione dell’inverno agonistico 2023/2024, dove vuole tornare a divertirsi e progredire in pista.


Nasr invece è l’acronimo di New Age Sport Racer, che tradotto in italiano significa «nuova generazione di sportivi agonisti», ed è un brand impegnato nella produzione di una linea di abbigliamento e accessori dedicata al mondo outdoor invernale ed estivo, ma è anche il motore di eventi sportivi con una filosofia urban, che si differenzia dai tradizionali canoni attuali dell’universo race, troppo spesso legato all’esasperazione delle prestazioni.
Gli sport all’aria aperta che abbraccia questo nuovo progetto sono lo sci alpino, la mountain bike e gli sport acquatici del windsurf, kite surf e wing foil, per i quali è prevista la creazione di capi tecnici per l’attività active, con impiego multidisciplinare.
La peculiarità di Nasr è la filiera molto corta, grazie alla produzione totalmente made in Italy di collezioni summer e winter, e la possibilità offerta ad alcuni clienti di personalizzare i capi. La distribuzione del marchio avviene on line, tramite il sito ufficiale www.nasrsport.com, ma pure all’interno di Hub vicini ai mondi dove si praticano questi sport.

Altre news

Il Cortina piazza De Zanna in azzurro. Gillarduzzi. «Forte tecnicamente ma anche di testa»

In tre anni due ingressi in squadra azzurra: bilancio sicuramente positivo per lo sci club Cortona che dopo Ambra Pomare vede l'innesto in nazionale anche di Marco De Zanna. La parola al responsabile della categoria Giovani Roberto Gillarduzzi che...

Tanto azzurro nell’ascesa di Dzenifera Germane

«Tutti dicono che ha sempre sciato in Austria, ma lei ha davvero iniziato in Lettonia». Così precisa subito Simone Calissano, parlando di Dzenifera Germane, visto che il tecnico piemontese dall’ultima stagione segue la ventunenne lettone con l’Apex2100 International Ski...

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....