Lancia Torino, atleti e genitori a lezione di psicologia dello sport

Non solo sci, ghiacciai, quota, allenamenti sulla neve. Non solo preparazione atletica, lavoro a secco, palestra, video, skiroom. Lo Sci Club Lancia Torino infatti ha messo in piedi, con un significativo successo, un progetto denominato ‘Lo psicologo dello sport incontra gli sport invernali’. L’iniziativa, promossa dal sodalizio torinese in collaborazione con il centro di riabilitazione ortopedica e sportiva Fisio&Lab, si è tenuto nella sede di corso Agnelli. Sono stati organizzati due incontri a favore dei giovani agonisti e delle loro famiglie, per parlare della crescita sportiva e personale dei ragazzi, per affrontare insomma l’impegno agonistico nel migliore dei modi.

Foto di gruppo del Lancia nel quartier generale di Bardonecchia
Foto di gruppo del Lancia nel quartier generale di Bardonecchia

VERCELLI GUEST STAR – Una collaborazione, quella tra Fisio&Lab e il Lancia diretto da Giancarlo Croce, che dura da lungo tempo, sempre nell’ottica della prevenzione, della cura del benessere degli atleti, della formazione continua. Gli incontri hanno visto l’intervento di Giuseppe Vercelli, figura di primo piano nel mondo della psicologia dello sci e dello sport, docente di psicologia sociale e dello sport presso l’Università degli Studi di Torino, e responsabile dell’area psicologica della Juventus.

Il DT Giancarlo Croce
Il DT Giancarlo Croce

PER GLI ATLETI E LE FAMIGLIE – Il progetto ha aperto due finestre di dialogo importanti. La prima rivolta ai genitori, sull’importanza del ruolo in un percorso di crescita personale e sportivo così decisiva. Il secondo momento  è stato invece rivolto ai ragazzi dai dodici anni in su, età in cui l’impegno agonistico evolve e diventa quindi necessario riuscire a comprendere e a dominare la propria sfera emotiva. Nel corso dell’incontro, sono stati illustrati alcuni meccanismi che si nascondono dietro ad una prestazione di eccellenza, con un focus particolare sulla gestione dell’ansia e delle emozioni prima e durante una gara.

Un momento dell'iniziativa presso la sede del club
Un momento dell’iniziativa presso la sede del club

Altre news

Il progetto “Juniors to Champions” di Atomic è realtà anche in Italia

Il progetto Juniors to Champions di Atomic è realtà anche in Italia. Il più grande produttore di sci al mondo, che ha come obiettivo quello di accompagnare i giovani ed emergenti talenti che puntano ai grandi palcoscenici, vuole fornire...

Gruppo Rossignol ha radunato i suoi 45 istruttori nazionali

Il Gruppo Rossignol chiama a raccolta i “suoi” Istruttori nazionali per presentare il nuovo progetto di “brands promotions”. In occasione dell’aggiornamento ufficiale della Fisi a Cervia, Rossignol, lo scorso 24 maggio, ha anticipato il momento di formazione organizzando una...

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...