Heini Pfitcher le segue in Coppa Europa, Matteo Guadagnini le ‘cura’ in Coppa del Mondo. La squadra femminile di slalom continua a dare segni di vitalità in questa stagione. Entrambi i coach azzurri quasi sono sorpresi della loro continuità. Hanno fatto i primi punti in Coppa del Mondo e ‘scese’ in Coppa Europa hanno dimostrato di esserci. Oggi in Svizzera Marta Rossetti e Martina Peterlini sono salite entrambe sul podio. «Brave, brave – spiega Heini – hanno bagnato ma il tracciato era un po’ segnato. Eppure hanno dimostrato grande lucidità nel gestire la gara. Siamo ancora all’inizio di questo percorso che sarà necessariamente lungo, ma i segnali sono davvero incoraggianti. Ripeto, non esaltiamoci, ma siamo fiduciosi».
Venerdì sarà di nuovo slalom di Coppa Europa, con un sguardo alla prossima tappa di Coppa del Mondo. «Ricordiamoci sempre da dove siamo partiti – ribadisce Matteo – due anni fa non erano neppure nelle trenta di Coppa Europa. Adesso sono tra le prime. E ci metto dentro anche Lara Della Mea che sono convinto che riuscirà a fare molto meglio. Se c’è un segreto? Nessuno, solo tanto lavoro, obiettivi mirati e raggiungibili, stagione dopo stagione, senza pressione di dover ottenere tutto e subito. Anche perché non è possibile. Si stanno tirando una con l’altra, dimostrando una grande maturità».