Liberatore festeggiato dallo staff

Undicesimo in Coppa del Mondo a Chamonix ieri, in trionfo oggi in Coppa Europa nello slalom di Berchtesgaden. Due giorni bestiali per Federico Liberatore, fassano classe ’95, che dopo lo slalom in Francia ha preso un volo da Ginevra per Monaco e raggiunto la località tedesca dove sono in programma due slalom del circuito continentale. Da una parte all’altra delle Alpi, due giornate pazzesche. Liberatore ha vinto lo slalom anticipando di 11 centesimi l’astro nascente Atle Lie Mcgrath, il norvegese classe 2000. Terzo a 88 centesimi il tedesco Julian Rauchfuss. Sesto posto per Fabian Bacher a due secondi da un brillante Libero. 18° ad addirittura 3.65 Hans Vaccari. Poi Matteo Canins, Manuel Ploner, Matteo Bendotti, Alex Zingerle e Francesco Gori out la prima manche. Nella seconda esce Tobias Kastlunger. 

CLASSIFICA SLALOM BERCHTESGADEN 

ECCO FEDERICO – Ci dice Liberatore: «Due giornate incredibili. Ieri un 11° posto importantissimo, cercavo da diverse gare la qualifica. Era diventata quasi un’ossessione, volevi entrare nei 30. Così è stato, proprio trentesimo, poi sono risalito fino all’11° ed è stata una grande rimonta. Stavo sciando bene, ma non riuscivo a finalizzare. Poi sono volato in Germania, per fortuna mi sono risparmiato un viaggio eterno in auto. E’ arrivata questa vittoria importante, confermato la leadership un altro successo nel circuito continentale. E adesso c’è un altro slalom…». 

il podio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.