Il Trentino è pronto per il Criterium Cuccioli sulle nevi dell’Alpe Cimbra

Tempo di presentazione per il Criterium Nazionale Cuccioli in programma sabato 18 e domenica 19 marzo sulle nevi dell’Alpe Cimbra. Sarà una prima volta assoluta per la manifestazione giovanile in Trentino e a ospitarla sarà un comprensorio sciistico che si sta ritagliando uno spazio sempre più importante nel panorama degli sport della neve, e non solo, già teatro nella stagione in corso dell’AlpeCimbra Fis Children Cup e di una due giorni di Coppa Europa di slalom gigante maschile, ormai divenuti due appuntamenti fissi.

L’edizione 2023 del Criterium Cuccioli è stata presentata oggi a Trento nella sala Lodovico Pavoni dell’Istituto Artigianelli, che ha stretto una importante collaborazione con il comitato organizzatore dell’evento e, grazie al lavoro di alcuni dei propri studenti del progetto Tag di alta formazione, contribuirà a promuoverne l’immagine attraverso i canali social, in nome di una costruttiva sinergia tra il mondo della scuola e quello dello sport.
La giornata di venerdì 17 marzo sarà riservata agli allenamenti, seguiti dalle gare di sabato e domenica, con 600 giovanissimi sciatori attesi al cancelletto di partenza, in rappresentanza di tutti i comitati regionali, accompagnati da tecnici e famigliari, che porteranno a un totale di circa 2000 presenze.

©Pegasomedia

L’aspetto rilevante di questa manifestazione, fortemente voluta dal presidente di Fisi del Trentino Tiziano Mellarini, riguarda un significativo lavoro di squadra che coinvolge anzitutto lo sci club intestatario della manifestazione, ovvero la Polisportiva Ski Team Alpe Cimbra, idealmente affiancata da altri tre sodalizi che sportivamente gravitano sugli altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, ovvero Falconeri Ski Team, Sci club Città di Rovereto e Sci club Panarotta. Un poker di organizzatori che sono in pieno fermento per allestire tutto nel migliore dei modi.

Anche perché le location di gara sono due, con qualche chilometro di distanza fra di loro. Le competizioni di slalom su due manche si disputeranno infatti sulla pista Salizzona di Folgaria, mentre lo skicross sulla pista Vezzena, fra i Comuni di Lavarone e Luserna, di fresca omologazione. Il lavoro di squadra non si ferma però solo all’aspetto operativo, perché tutto il territorio ha deciso di affiancare i quattro sodalizi in questa avventura organizzativa, a partire dalla Provincia Autonoma di Trento, passando per la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri e soprattutto i Comuni coinvolti di Folgaria, Lavarone e Luserna/Lüsern, oltre indubbiamente a Trentino Marketing e a tanti sponsor significativi.

©Pegasomedia

Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti il presidente del Coni Trento Paola Mora, i referenti di Fisi Trentino Stefano Stelzer, Francesco Da Villa e Walter Nave, il presidente della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri Isacco Corradi, il sindaco di Folgaria Michael Rech, il direttore dell’Apt Alpe Cimbra Daniela Vecchiato, Ivan Pergher per Folgaria Ski e Leonardo Comper in rappresentanza dello sci club città di Rovereto. Oltre al padrone di casa Marco Franceschini, vice direttore dell’Istituto Pavoniano Artigianelli.

Il programma del Criterium Nazionale Cuccioli dell’Alpe Cimbra prevede gli allenamenti e le operazioni di accredito venerdì 17 marzo, quindi sabato lo slalom under 11 e lo skicross under 12, con la suggestiva ed emozionante sfilata per le vie di Folgaria di tutti gli atleti dei Comitati accompagnati dalla banda cittadina dall’Hotel Alpino a Piazza Marconi, dove è previsto il saluto delle autorità. Domenica, infine, gli under 12 saranno impegnati nello slalom speciale e gli under 11 nello skicross. Alle ore 15, in piazza Marconi a Folgaria, la cerimonia di premiazione. In occasione dell’evento è già stato attivato un sito internet all’indirizzo www.criteriumcuccioli2023.it, dove ci sono tutte le informazioni utili e che verrà alimentato costantemente nei giorni precedenti e di gara.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...