Andrea Ballerin

Tre giorni da ricordare per Andrea Ballerin: il trentino dall’incertezza eccolo alla sicurezza conquistata grazie ad una prestazione convincente nel gigante di Coppa del Mondo di Saalbach – Hinterglemm. Lunedì si era affacciato al canccelletto di partenza della Coppa Europa con i dubbi di una stagione agonistica da reinventarsi, adesso invece la certezza di continuare nella massima serie oltre che nel circuito continentale. Andrea, atleta non in squadra nazionale ma inserito nella lista degli ‘atleti di interesse nazionale’, dopo le prime gare non ottime in Svezia, è tornato sul podio ad Andalo – Paganella in Coppa Europa. Poi un sesto posto martedì sempre ad Andalo e la convocazione per il gigante di Saalbach, dove ha chiuso sedicesimo: miglior risultato in Coppa del Mondo e best time la seconda frazione.

PAROLA A BALLERO – Eccolo il Ballero: «Si è vero, in tre giorni mi è cambiato tutto. Ero convinto di far bene, sono riuscito a sfruttare questa opportunità di Saalbach. Mi sono allenato con la Polizia con Giuseppe Zeni e poi aggregato con la B di Roberto Saracco e Roberto Lorenzi. La forma c’è, avanti così. Cerco ora continuità in Coppa del Mondo, ma non voglio mollare la Coppa Europa. Bisogna andare sempre forte: non è scontato essere in squadra A e gareggiare, l’esclusone di Giulio Bosca e Alex Hofer lo dimostrano. Si, Coppa del Mondo e posto fisso i miei obiettivi. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.