Gross guarda avanti: «Persa una grande occasione…Mi toccherà correre un altro Mondiale»

CORTINA KIVE – Disdetta, delusione, rammarico. E anche rabbia. Non solo per il quarto posto di Alex Vinatzer nello slalom di Cortina 2021, ma anche per l’uscita nella prima manche di Stefano Gross che è davvero difficile da digerire. Al via con il 24, il fassano di Pozza era davanti nel primo intermedio e al comando anche nel secondo. Spettacolo. Poi una inforcata netta e ciao sogni di gloria.

ECCO SABO – Ci dice Stefano al termine nella prima manche: «Ho perso una grande occasione, oggi mi sentivo davvero bene. Ci siamo preparati ai meglio, la condizione era crescente in questo periodo. In gara ho capito subito dai primissimi passaggi che potevo fare un garone…invece nulla da fare. Adesso bisogna concretizzare a Kranjska Gora, devo finalizzare questa sciata. Oggi si poteva fare, invece rimango a zero come alle Olimpiadi di Sochi dove ho chiuso quarto proprio come Alex oggi. Prepariamo sempre al top i grandi eventi, ero in palla, ma non sono riuscito a salire sul podio che poi è quello che conta per davvero. E adesso? Ci sono le Olimpiadi il prossimo anno e poi mi toccherà gareggiare in un altra rassegna iridata. Podi e vittorie in Coppa del Mondo ok, adesso voglio una medaglia». Avanti sempre Sabo. Vamos come diresti tu.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...