In gigante vince Haaser, niente posto fisso per Pirovano. A Skjoeld la classifica generale

Dopo le Finali in velocità, a Saalbach, in Austria, è tempo dell’ultimo atto anche per le prove tecniche nella Coppa Europa 2015-2016 scattata lo scorso dicembre. Il gigante spagnolo viene vinto dall’austriaca Haaser, mentre i posti fissi vanno a Brunner, prima nella classifica di specialità, Wild e Frasse-Sombet, con Laura Pirovano, oggi 14esima, beffata per soli nove punti dopo essere stata praticamente dall’inizio della stagione sempre tra le migliori 3-4 della specialità. Anche per lei però vale il discorso già fatto per Nicol Delago: nonostante una concorrenza agguerrita tra le porte larghe in casa Italia, sicuramente la vedremo in Coppa del Mondo nella prossima stagione, almeno in alcune gare.

LA MOLINA – In Spagna trionfa dunque Ricarda Haaser nell’ultimi gigante stagionale, centrando il quarto successo della carriera nel circuito continentale con il tempo totale di 2’21”42. Seconda la svizzera Kasper, al primo podio in Coppa Europa, classe ’96; terza Coralie Frasse-Sombet, un bel talentino francese più volte martoriato dagli infortuni e già visto in più occasioni in Coppa del Mondo. Poi Meillard e Hrovat. La Haaser ha di fatto passato il testimone a Maren Skjoeld: la norvegese infatti, grazie al 21esimo posto conquistato oggi e all’assenza della Brunner, vince matematicamente la Coppa Europa generale, succedendo proprio all’austriaca.

CIRCUITO MAGGIORE – I posti fissi in Coppa del Mondo nella specialità sono andati come detto a Brunner, l’austriaca dominatrice tra le porte larghe in Coppa Europa con cinque successi e impegnata domenica anche nel circuito maggiore nell’ultimo atto tra le porte larghe, Wild e Frasse Sombet; fuori per un solo punto Haaser e per nove Laura Pirovano. L’azzurra era quinta dopo la prima manche oggi, piazzamento che le avrebbe garantito l’obiettivo, ma nella seconda purtroppo ha chiusa quattordicesima. Rimane comunque terza nella graduatoria generale a una gara dal termine e nulla cancella quando di buono fatto vedere per quasi tutta l’annata.

ITALIA – Così le altre azzurre: sedicesima Valentina Cillara Rossi, ventisettesima Nicole Agnelli, ventinovesima Verena Gasslitter, trentaquattresima Asja Zenere, trentaseiesima Giulia Lorini, quarantesima Jole Galli.

Domani l’ultimo gigante maschile, chiusura della stagione continentale giovedì con i due slalom

 

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...