Fassa, Theolier: «Lo slalom iridato sarà una lotta su una pista difficilissima. I ragazzi? La forma cresce»

POZZA DI FASSA LIVE – Sole finalmente. E neve dura, barrata. Oggi terzo ed ultimo giorno a Sèn Jan – Pozza di Fassa su una Aloch resa ancora più esigente dal ghiaccio. In pista i ragazzi delle porte strette che domenica 21 si daranno battaglia nello slalom di Cortina 2021. Saranno della partita iridata i senatori Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli e il giovanotto del ’99 Alex Vinazter che questa stagione ha colto a Madonna di Campiglio l’unico podio fino ad ora della formazione.

Stefano Gross a tutta ©Pez

I ragazzi girano a ripetizione. In pista con loro fra start area e pendio l’allenatore responsabile Jacques Theolier (sopra nel video), l’allenatore in seconda Stefano Costazza sempre badile munito, il preparatore atletico Fabio Bianco Dolino, gli skiman Fabio Maxenti, Roland Schneeberger, Luca Valenti e il fisioterapista osteopata Luca Caselli. Giri a ripetizione. Si cerca solidità ed equilibri efficaci, si studiano nuove soluzioni sui materiali e la concentrazione sui dettagli è altissima. L’appuntamento mondiale è molto sentito dai ragazzi dello slalom, anche perchè per i tre senatori fra questa e la prossima stagione olimpica con molta probabilità ci saranno le ultime medaglie in palio di una già brillano carriera.

Manfred Moelgg in partenza ©Pez

La serenità che ha sempre contraddistinto questo team rimane un punto cardine, poi la voglia di mettersi ancora in mostra è il comune denominatore di questi tre giorni sulle nevi ladine fassane. Sono due ore e mezzo a tutta per i ragazzi, sono due ore e mezzo con in testa un unico obiettivo, un solo sogno, esclusivamente una meta. Certo, dopo un gennaio balordo, è necessario trovare la giusta condizione. Tuttavia l’ultimo slalom di Chamonix ha fatto tornare a galla le nostre potenzialità. A Cortina per lasciare il segno allora. Intanto ad inzio di settimana prossima gli slalomisti torneranno ad allenarsi. Poi il trasferimento a Cortina.

Maxenti e Vinatzer salgono in seggiovia ©Pez

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE