Fassa, Theolier: «Lo slalom iridato sarà una lotta su una pista difficilissima. I ragazzi? La forma cresce»

POZZA DI FASSA LIVE – Sole finalmente. E neve dura, barrata. Oggi terzo ed ultimo giorno a Sèn Jan – Pozza di Fassa su una Aloch resa ancora più esigente dal ghiaccio. In pista i ragazzi delle porte strette che domenica 21 si daranno battaglia nello slalom di Cortina 2021. Saranno della partita iridata i senatori Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli e il giovanotto del ’99 Alex Vinazter che questa stagione ha colto a Madonna di Campiglio l’unico podio fino ad ora della formazione.

Stefano Gross a tutta ©Pez

I ragazzi girano a ripetizione. In pista con loro fra start area e pendio l’allenatore responsabile Jacques Theolier (sopra nel video), l’allenatore in seconda Stefano Costazza sempre badile munito, il preparatore atletico Fabio Bianco Dolino, gli skiman Fabio Maxenti, Roland Schneeberger, Luca Valenti e il fisioterapista osteopata Luca Caselli. Giri a ripetizione. Si cerca solidità ed equilibri efficaci, si studiano nuove soluzioni sui materiali e la concentrazione sui dettagli è altissima. L’appuntamento mondiale è molto sentito dai ragazzi dello slalom, anche perchè per i tre senatori fra questa e la prossima stagione olimpica con molta probabilità ci saranno le ultime medaglie in palio di una già brillano carriera.

Manfred Moelgg in partenza ©Pez

La serenità che ha sempre contraddistinto questo team rimane un punto cardine, poi la voglia di mettersi ancora in mostra è il comune denominatore di questi tre giorni sulle nevi ladine fassane. Sono due ore e mezzo a tutta per i ragazzi, sono due ore e mezzo con in testa un unico obiettivo, un solo sogno, esclusivamente una meta. Certo, dopo un gennaio balordo, è necessario trovare la giusta condizione. Tuttavia l’ultimo slalom di Chamonix ha fatto tornare a galla le nostre potenzialità. A Cortina per lasciare il segno allora. Intanto ad inzio di settimana prossima gli slalomisti torneranno ad allenarsi. Poi il trasferimento a Cortina.

Maxenti e Vinatzer salgono in seggiovia ©Pez

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...