Lars Rösti ©PHOTO ELVIS

Lars Rösti, 186 cm per 90 kg, bernese di St. Stephan è il nuovo campione del mondo junior di discesa. Era l’ultima occasione, visto è un classe 1998 e dopo il bronzo conquistato lo scorso anno a Davos questa volta ha fatto bottino pieno. Già in prova era andato forte, era uno dei favoriti con i suoi 13.05 punti e soprattutto dopo il terzo posto in Coppa Europa a Kitzbühel. Ha affrontato LaVolata senza sbavature, andando a vincere, anche se con soli 12 centesimi, sull’austriaco meno atteso, Julian Schuetter, con terzo l’austriaco più atteso Manuel Traninger, protagonista nel training, staccato di 45 centesimi. E buon per lui che il norvegese Atle Lie Mcgrath ha commesso due errori fatali (pesante la spigolata sul piano…), chiudendo quarto ad un solo centesimo dal bronzo. Primi tre tutti del 1998, per il norvegese ci saranno altre occasioni, visto che la data di nascita sul passaporto dice 2000.

Nicolò Molteni ©PHOTO ELVIS

GLI AZZURRI – Nicolò Molteni conferma la top ten delle prove, chiudendo appunto decimo con un ritardo di 97 centesimi, oltre la ventesima posizione Hugo Mittermair a 1.97 e Pietro Canzio a 2.42. Non è partito invece Matteo Franzoso che nella notte ha accusato i postumi della botta rimediata nella seconda prova: nulla di grave, ma lo staff azzurro ha preferito non rischiare.

LA CLASSIFICA