Elena Curtoni

Elena Curtoni è sicuramente contenta dell’allenamento svolto in Terra del Fuoco a Ushuaia. E’ partita il 17 settembre con la compagine delle slalomiste per poi aggregarsi alle compagne del gruppo delle polivalenti. E ci fa sapere Elena: «Non mi aspettavo di essere così avanti nel recupero, anche se c’è ancora molto da fare a riguardo. Non aveva senso partire prima, ero e sono ancora dietro al recupero dall’infortunio. Ho fatto gigante anche se non su un tracciato continuo e soprattutto in discesa ho avuto buone sensazioni. Certo, il pendio della discesa non era esigente e non facevo il salto, ma vibrazioni a parte, ero a mio agio. Ora devo lavorare ancora sul materiale, sullo scarpone esattamente, dal momento che il piede e la caviglia hanno subito dei cambiamenti, seppur minimi».

SOELDEN ANCORA DA VALUTARE – Elena, che ricordiamo da questa stagione si serve del navigato skiman Thomas Tuti, è ancora indecisa per Soelden, il primo atto del 28 ottobre della Coppa del Mondo: «Dal 15 in Senales effettuerò la preparazione per il gigante di Soelden con le mie compagne ma valuterò la mia presenza solo alla vigilia. Vedremo insomma», ha chiuso Elena.

Elena Curtoni

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.