©Richard Kröss

Davide Cazzaniga è in viaggio verso casa, rilassato dopo la vittoria in superG in Val Sarentino, la prima per lui in Coppa Europa. Dopo quasi due mesi in giro per le Alpi, un po’ di tranquillità casalinga, con una coppa da far vedere agli amici. E oltre al primo posto in superG, c’è anche il terzo in discesa.
«Ci voleva, ci voleva davvero. Quest’anno sto sciando bene, sapevo che era questione di tempo, ma riuscirci è comunque una bella soddisfazione che conferma quanto di buono ho fatto in questa stagione e nella preparazione estiva».

Sarentino ti porta bene.
«Se devo essere sincero non è che sia la mia pista preferita. Alla fine, però, tutti i miei podi in Coppa Europa sono arrivati qui: e allora facciamocela piacere. Devo essere sincero avrei preferito vincere in discesa, ma non facciamo troppo i preziosi anche in questo caso, in superG va bene lo stesso».

Una bella botta per il morale in vista del finale di stagione.
«Sono in ballo per il posto fisso e voglio andare a prendermelo quel posto. Adesso stacco qualche giorno, mi dedico alla palestra, poi di nuovo sotto con gli allenamenti in vista delle ultime gare veloci, quelle di Hinterstoder e quelle delle finali di Coppa Europa. È il mio obiettivo stagionale e farò di tutto per non mancarlo».

©Richard Kröss

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.