Significativa novità per lo sci club Crammont Mont Blanc, il sodalizio valdostano presieduto da Ottavio Bieler. Infatti dopo 12 anni con la categoria Giovani, il direttore tecnico Luca Rossi si prenderà cura della categoria Ragazzi. Eccolo Luca: «Ho allenato l’ultima volta i Ragazzi quando in questa categoria era inserita Martina Perruchon, poi sono passato fino alla passata stagione ai Giovani. Sopra ci sono ottimi tecnici come l’ex azzurro di Coppa del Mondo Alberto Schieppati e Nicola Quaquarelli, la categoria insomma è ben presieduta. Con i Giovani abbiamo un progetto come con lo sci club La Thuile e il suo referente di categoria Marco Dovana sarà al fianco dei nostri tecnici. Oltre ai nuovi stimoli personali, voglio portare la mie esperienza nei Ragazzi e creare una base ancora più solida per il futuro». Con Rossi l’altro tecnico è Clement Chabod, mentre negli Allievi è rimasto a coordinare il movimento un altro ex azzurro di Coppa del Mondo, Matteo Belfrond.

SUPER ANNETTE – A proposito di Belf, sua figlia Annette è un punto di forza del team regionale Asiva ed è stata inserita nel gruppo Osservati. «Annette Belfrond punta in alto e ha trascorso un’estate ottima per quanto riguarda il lavoro atletico e sugli sci. Fa parte del gruppo delle atlete Osservate Fisi delle discipline tecniche, un progetto sicuramente molto valido», ancora Rossi. Categorie divise certo, ma la preparazione estiva ha visto anche lavori diversificati. Infatti gli Allievi hanno lavorato con i Giovani, mentre con i Ragazzi il secondo anno Cuccioli seguiti sempre da Marco Sappa. Quartier generale sempre Cervinia-Zermatt, mentre da questo periodo qualche stage allo Stelvio. Poco sci, solo cinque giorni per Cuccioli 1, Baby e MiniBbay, ma piuttosto tanto lavoro non sulla neve incentrato sulle settimane multisport (Lorenzo Carrel e Paolo Bal i referenti per questi gruppi dell’attività estiva)

COLLABORAZIONE CON IL COMUNE PER IL LAVORO A SECCO – A proposito, per le categorie Children e Pulcini in generale l’offerta dei periodi multisport sono molto richieste e un fiore all’occhiello del club. «Fra altro abbiamo in uso dal comune di Pré-Saint-Didier il campo e l’area sportiva, così il lavoro a secco, voi più ludico, vuoi più specificatamente a atletico, viene seguito meglio e con regolarità».

I BOSCA FIGLI DEL CRAMMONT – L’ultimo pensiero di Rossi è per i fratelli Giulio e Guglielmo Bosca, che segue da sempre: «Guglielmo finalmente riesce a tirare una curva da atleta, il peggio è alle spallle. Giulio invece si è allenato con continuità in estate sugli sci e a secco, in questo mese si aggregherà al gruppo Coppa del Mondo prima di Soelden. Hanno ancora molto da dire, sono fiducioso per entrambi». 

Gugu Bosca

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.