Passo dello Stelvio

Terminato il raduno sul ghiacciaio dello Stelvio per il team degli slalomgigantisti azzurri di Coppa del Mondo. Quattro giorni di sci, i primi della stagione olimpica 2018, per Florian Eisath, Roberto Nani, Giuliano Razzoli, Patrick Thaler, Tommaso Sala, Simon Maurberger. Assenti Luca De Aliprandini, Stefano Gross e Manfred Moelgg in accordo con i tecnici per dedicarsi alla preparazione atletica in maniera più approfondita anche in questi giorni. In pista anche Giovanni Borsotti, tornato sugli sci. Non presente in quanto alle prese con un piccolo infortunio alla caviglia Riccardo Tonetti. Della partita il direttore tecnico Max Carca, il responsabile della compagine Stefano Costazza, gli allenatori Giancarlo Bergamelli, Daniele Simoncelli, il nuovo innesto Devid Salvadori, il preparatore atletico Andrea Viano e i fisioterapisti/osteopati Luca Caselli e Alberto Sugliano.

La prima ancora al Livrio

PUNTO COSTAZZA – Ecco Stefano Costazza che fa il punto «Quattro giorni fra campo libero e addestramento per questo primo raduno sciistico. Siamo partiti con il piede giusto, siamo soddisfatti del lavoro. Gli ultimi giorni ci siamo concentrati sullo slalom sul Geister e sulle onde del Cristallo per fare gigante. E’ tornato con noi Borsotti. Siamo contenti, ha sciato in campo libero quattro giorni consecutivamente e le sensazioni sono buone», fa sapere il responsabile fassano. Da domenica per quattro giorni lavoro a secco in Alto Adige a Malles per il team al completo.