Che martello Prast: primo e terzo nei superG di Zinal

Che andare Alexander Prast: dopo il quinto posto di Santa Caterina Valfurva, vince e fa podio in Coppa Europa nei superG di Zinal. L’altoatesino in forza alla squadra B di velocità trionfa anticipando due svizzeri staccandoli rispettivamente di due decimi e 31 centesimi. Stiamo parlando di Urs Kryenbuehl Arnaud Boisset. A seguire l’austriaco Stefan Babinksy, lo svizzero Nils Mani e ancora Austria con Daniel Hemetsberger e Manuel Traninger. Nella top 15 anche Guglielmo Bosca, sempre più in palla, e un Henri Battilani quattordicesimo che cancella la delusione di Santa dove aveva chiuso attardato. Quindi 35° Pietro Zazzi, 39° Nicolò Molteni, 44° Matteo Vaghi, 46° Federico Paini, 48° Matteo Pradal, 58°, Florian Schieder, 60° Mattai Cason, 67° Luca Resinelli. Out Tobias Knollseisen. «Una grande vittoria, poi un podio. Ho spinto finalmente dalla partenza all’arrivo, sono contento per questa giornata fantastica. Davvero un inizio di stagione positivo, a Santa ho capito di essere competitivo. Un grazie special a Lorenzo Galli, Patrick Staudacher a a tutto lo staff tecnico. Un ambiente davvero sereno il nostro team», afferma Prast. 

GUARDA LA CLASSIFICA DEL PRIMO SUPERG DI ZINAL 

Nella seconda gara il giovanotto di Bolzano è terzo a 33 centesimi dalla vetta. Va in scena una doppietta austriaca con Niklas Koeck e Stefan Babinsky a due decimi dal vincitore. Florian Schieder termina diciassettesimo, mentre nei top 30 Pietro Zazzi ventisettesimo e trentesimo Guglielmo Bosca. Poi 32° Nicolò Molteni, 40° Henri Battilani, 53° Matteo Vaghi, 55° Luca Resinelli, 58° Matteo Pradal. Out Mattia Cason e Federico Paini.

GUARDA LA CLASSIFUCA DEL SECONDO SUPERG DI ZINAL 

Altre news

Calendari di Coppa del Mondo, a che punto siamo?

Sui calendari di Coppa del Mondo tanto si è detto in queste ultime stagioni. Dalle lettere aperte degli atleti, sino alla recente proposta (Change the Course) della federazione norvegese di dividere la stagioni in blocchi geografici, spostando l’avvio della...

Race Future Club, Scolari ai club: «Osserviamo anche gli altri, la scuola italiana non è sempre sinonimo di perfezione»

Si è chiusa a Cortina d'Ampezzo la terza edizione di Race Future Club, l'iniziativa di Race Ski Magazine che premia i migliori Children italiani quest'anno in collaborazione con Fondazione Cortina. Questa volta da 20 atleti il passaggio a 24,...

Race Future Club, Longo ai ragazzi: «Conta vincere, ma siate sempre umili per continuare a crescere»

«Ci tenevamo tanto a ricordare Elena Fanchini e così abbiamo deciso di dedicarle i nostri uffici ed una sala in particolare. Siamo orgogliosi di questo», fa sapere Stefano Longo, presidente di Fondazione Cortina e vice presidente vicario Fisi, mentre...

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo. Condizioni variabili al Faloria: subito un po’ di nebbia, anche qualche fiocco di neve, poi finalmente il sole per i partecipanti alla terza edizione dell’iniziativa di Race Ski Magazine che...