Max Carca ©Gabriele Pezzaglia

Da dove parte l’operazione Soelden? Il direttore tecnico del settore maschile Max Carca è in Austria fra Hintertux e Pitztal per rendersi conto in prima persona della condizione dei ghiacciai. Manca un mese a Soelden (28 gigante donne, 29 uomini) e la preparazione per il primo atto dell’inverno 2018 entra nel vivo proprio adesso. D’altronde è piovuto sulle nevi perenni altoatesine di Senales e così la Leo Gurschler non è ancora pronta per il training. In queste ore Carca deciderà il programma di avvicinamento a Soelden e quando i ragazzi partiranno per il primo raduno di ottobre.

Max Carca ©Gabriele Pezzaglia

PROGRAMMA ESTIVO DIVERSO – Intanto il coach alessandrino è soddisfatto del lavoro svolto fino ad oggi dalle squadre azzurre: «Abbiamo variato il programma estivo, anche i gigantisti ad esempio sono stati in Cile a sciare su piste diverse rispetto a Ushuaia e in altura. Gli slalomisti hanno anticipato la trasferta argentina inoltre, per trovare condizioni più invernali. Per i velocisti due stazioni in Cile per variare i pendii. E poi la preparazione atletica, che stiamo tendendo più sotto controllo, che gestiamo in prima persona, con la federazione che detta le linee guida con più convinzione e soprattutto efficacia».