Il marchio Bollé si distingue non solo per un’offerta di prodotti avanzati ma anche per offrire ai propri clienti soluzioni innovative in linea con la crescente digitalizzazione del mercato. A dimostrarlo, il lancio la scorsa estate di un filtro di Realtà Aumentata per poter provare, direttamente dal cellulare, occhiali con la nuova tecnologia di lente Phantom. Una prima assoluta per il mercato sportivo che consente far fronte alle attuali esigenze del mercato legate alla crisi sanitaria. L’azienda allarga, per quest’inverno, la possibilità di provare anche casco e maschera da sci. Il nuovo filtro di realtà aumentata consentirà quindi di indossare virtualmente la maschera Nevada di Bollé, e di simulare la visione attraverso la lente Phantom prescelta – senza dover mai toccare il prodotto. Un valido aiuto per i rivenditori di attrezzatura sportiva invernale, che potranno dimostrare ai clienti le prestazioni delle lenti in tutta sicurezza. Realizzato in collaborazione con QReal e M7 Innovations, il nuovo filtro di Realtà Aumentata di Bollé è una novità assoluta nell’industria dei caschi e delle maschere. Tramite l’App di Instagram, il filtro consente di scegliere fra le modalità ‘try-on’ per provare virtualmente la maschera Nevada e il casco RYFT di Bollé, e la modalità “try Out” per vedere il proprio ambiente attraverso la lente scelta. 

Usando questo filtro AR, gli utenti potranno provare la lente Phantom di Bollé, una fra le più ambite per gli sport invernali, provando in tempo reale la tecnologia di adattamento alla luce, il trattamento anti-appannante e la tecnologia LTS (Low Temperature Sensitivity). Tutte le lenti Phantom saranno disponibile in questo filtro AR, in modo da poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.