Marcel Hirscher taglia il traguardo della prima manche ©Gepa Picutes/Atomic

Manche superlativa quella di Marcel Hirscher nello slalom di Åre che chiude la rassegna iridata svedese. Marcello, argento in gigante, stacca di 56 centesimi il francese Alexis Pinturault. Poi i distacchi aumentano. Terza e quarta piazza per due austriaci: Marco Schwarz a 1.22, quindi Michael Matt a 1.35. E quinto? Ancora la potenza d’oltre Brennero con Manuel Feller a 1.38. Il campione del mondo in carica di gigante Henrik Kristoffersen sesto a 1.70. Settimo lo svizzero Loic Meillardi a poco più di due secondi, davanti al francese Clement Noel. Stava facendo una grande frazione lo svizzero Daniel Yule: deraglia quando dopo due intermedi era l’unico che stava impensierendo sua maestà Hirscher. E a dire la verità stava andando come un treno anche un altro elvetico: stiamo parlando di Ramon Zenhaeusern, vittima anch’egli della Olympia. 

Classifica prima manche slalom Åre

I NOSTRI – Stefano Gross non riesce ad interpretare il pendio svedese e termina al tredicesimo posto provvisorio a 2.36. Buona l’azione all’inizio quella del fassano, che poi si perde. L’olimpionico di Vancouver Giuliano Razzoli appena dietro a Gross: quattordicesimo a 2.65 Manfred Moelgg era partito forte: 44 centesimi da Hirscher dopo il primo intermedio, perde terreno e chiude a 3.02 il marebbano al diciassettesimo posto. Lo stato influenzale ha pesato ancora senza dubbio. Il giovane talento del ’99 Alex Vinatzer ventiseiesimo a 4.61. 

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.