Che vittoria, che lezione, che forza mentale: Henrik Kristoffersen va a prendersi la medaglia d’oro in gigante, scippandola letteralmente dalle mani di Marcel Hirscher, capace di vincere quattro dei cinque giganti in stagione. Sembrava una corsa per il secondo posto ed invece il norvegese fa saltare il banco. Lui che in Coppa del Mondo aveva vinto solamente una gara in gigante, addirittura nel 2015. Non c’era modo migliore per ritornare sul gradino più alto del podio se non al Mondiale, la gara dell’anno.

SECONDA MANCHE PERFETTA – Per Kristoffersen (uno dei due skiman è italiano, ossia Marco Zambelli) una gara perfetta, soprattutto la seconda manche, dove ha sciato in modo sublime, ha spinto nei tratti meno tecnici come non aveva mai fatto, proprio dove solitamente Marcel faceva la differenza su tutti, ma soprattutto ha gestito benissimo la pressione tra le due manche. Possiamo chiaramente affermare che non è stato Hirscher a perdere l’oro anzi, è stato Kristoffersen a vincere la gara, dando una bella bastonata a sua maestà propria nella sua materia preferita. Una bella botta al morale ed alle sicurezze di Marcel e vedremo se saprà reagire in slalom e se riuscirà a portare all’Austria una medaglia d’oro, che ancora manca a questi mondiale, e per il Wunderteam un Mondiale senza neanche un oro equivale ad una catastrofe.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.