Val Gardena, Narvik o Soldeu? Alle 20.30 l’assegnazione dei Mondiali 2029

Mancano poche ore all’assegnazione dei Mondiali di sci alpino, edizione 2029. Tre le candidate: per l’Italia si presenta la Val Gardena, fresca di rinnovo delle cariche del comitato organizzatore delle gare di Coppa del mondo, che ha visto la conferma di Rainer Senoner in veste di presidente. Quindi Narvik e Soldeu.

I membri dell’assemblea generale del Saslong Classic Club, venerdì sera, alla presenza del presidente della FISI Flavio Roda e del sindaco di Selva di Val Gardena Roland Demetz, hanno eletto all’unanimità il 57enne di Selva come loro presidente, rinnovandogli la fiducia per i prossimi quattro anni di incarico. Questo è il terzo mandato di Rainer Senoner, che ha assunto la guida del comitato organizzatore della Coppa del mondo in Val Gardena nel 2016. Nel direttivo che guiderà le sorti del comitato della Coppa del mondo in Val Gardena siedono ora, accanto a Senoner, Horst Demetz, Werner Perathoner, Igor Marzola, Manuela Perathoner, Giorgio Callegari, Thomas Wielander, Marcello Cobelli, Moritz Demetz, Katharina Gräber e Chiara Nobis. Come revisori, invece, sono stati eletti Ivo Senoner, Thomas Weissensteiner e Marco Runggaldier.

«Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato sodo per realizzare il nostro sogno dei Campionati del mondo di sci alpino del 2029 in Val Gardena – ha detto Senoner – e abbiamo elaborato un piano estremamente armonico, che tiene conto degli aspetti più diversi, come innovazione, inclusione, sostenibilità, sportività, professionalità, la nostra identità ladina e tanti altri punti. Siamo convinti di aver elaborato un dossier di prim’ordine e non lasceremo nulla di intentato per conquistare il maggior numero possibile di componenti del direttivo FIS con la nostra presentazione finale» ha promesso Senoner.

Alle sue parole si è riallacciato Flavio Roda, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali FISI. «La candidatura della Val Gardena a sede dei Mondiali è un progetto che si basa su molti aspetti diversi, come un bell’ambiente, la professionalità delle persone, la qualità e su molti altri piccoli dettagli. Svolgere qui dei Mondiali farebbe bene a tutto il movimento dello sci. Per quanto riguarda l’assegnazione, sono molto ottimista, perché questo progetto è fatto così bene che è difficile respingerlo. Poi, naturalmente, non si può mai sapere come andranno le votazioni”, ha spiegato Roda.

L’assegnazione avverrà martedì 4 giugno, in diretta streaming a partire dalle 20:30 italiane.

Altre news

Sestriere si prepara per il ritorno della Coppa del Mondo

Martedì si è tenuto a Sestriere il sopralluogo della Fis in vista delle prossime gare di Coppa del Mondo che faranno tappa sulle piste della Vialattea sabato 22 e domenica 23 febbraio 2025. Come per l’ultima edizione ospitata a...

Osservati del Centro-Sud in allenamento a Les 2 Alpes

Destinazione Les 2 Alpes per il gruppo degli atleti Osservati del Centro-Sud, in pista per allenarsi con i tecnici della Fisi. Il direttore tecnico giovanile Paolo Deflorian ha convocato da lunedì 23 a sabato 28 giugno quindici uomini e otto...

Il team Nordica si allarga: entrano anche Saccardi e Canins

Dopo il rilancio ufficiale della scorsa stagione, Nordica continua a rafforza il suo team race con nuovi arrivi, su tutto l’arco alpino e in tutte le discipline. Jörg Ruedl, Racing Business Manager e il Racing Sport Manager Manfred Mölgg...

I ‘grandi infortunati’ al lavoro per il rientro

L’ultima stagione è stata costellata da tanti infortuni eccellenti. Compresi quelli in casa Italia con Sofia Goggia ed Elena Curtoni. Tutti al lavoro per il rientro, vediamo allora come sta andando il recupero degli atleti in giro per il...