Federico Brunelli, Claudio Nieroz, Martin Fornari, Umberto Fosson

Una prima parte di stagione dedicata alla preparazione atletica, il ritorno sugli sci solo a luglio inoltrato. È ufficialmente iniziata l’avventura di Aosta-Pila, i due club che hanno alle spalle storia e tradizione e che ora hanno deciso di andare a braccetto. Sul campo la collaborazione c’è sempre stata, il Pila e l’Aosta ora però marciano verso una vera e propria fusione. Che si concretizzerà il prossimo anno.

Un programma unico di allenamento, uno staff affiato, ragazzi che hanno la possibilità di confrontarsi e crescere insieme. I primi balzi verso il nuovo ambizioso progetto sono stati fatti a Sarre (Comune alle porte di Aosta), dove i ragazzi si sono allenati a secco. Un rettangolo di verde “protetto” che ha permesso di gestire al meglio l’afflusso, i deflusso e il distanziamento sociale. Dal 20 luglio il ritorno sulla neve. Quest’anno nessuna uscita a Les 2 Alpes. I due club stanno lavorando sul ghiacciaio di Plateau Rosà, soggiornando a Breuil-Cervinia in appartamenti. Periodi da tre o quattro giorni, poi un breve riposo e di nuovo in pista. Condizioni eccezionali per le prime due uscite, ora il caldo prima e il maltempo poi, hanno rallentato i programmi. Il lavoro in pista è stato differenziato, la suddivisione delle categorie è infatti solo sulla carta. I tecnici hanno deciso di unire i Ragazzi agli Allievi primo anno, mentre gli Allievi 2005 si allenano già con la categoria Giovani. 

Intanto c’è una novità per quanto riguarda gli staff tecnici. Dopo svariati anni con la squadra nazionale e come skiman di Sofia Goggia, l’ex service Atomic Federico Brunelli ha raggiunto il club con il quale è sciisticamente cresciuto. Brunelli seguirà i Giovani insieme a Umberto Fosson. Il responsabile degli Allievi è Claudio Nieroz, quello dei Ragazzi è Alessandro Viérin, l’istruttore nazionale Edoardo Cerise coordina il lavoro dei selezionandi, mentre Riccardo Grecchi è il referente della preparazione atletica.