Amelia Rigatti Di Grazia ©Mafalda Rigatti Di Grazia

Toscana ma trentina d’adozione dove vive e gareggia da sei anni: ecco Amelia Rigatti Di Grazia che dall’Abetone oggigiorno si è trasferita con la famiglia e vive in Val di Fiemme. Tesserata per lo Ski Team Fassa e portacolori del Comitato Trentino, Rigatti di Grazia è stata l’Aspirante più brillante in velocità nel corso della stagione, inverno agonistico poi mutilato per l’emergenza sanitaria. Ha chiuso al secondo posto dietro a Federica Lani dello Ski College Veneto la standing di velocità del Gran Premio Italia. Amelia, l’anno scorso a Passo San Pellegrino oro tricolore agli Aspiranti in discesa al primo anno di categoria, è stata protagonista di un volo pauroso allo stage Osservati Fisi velocità a Santa Caterina a inizio stagione. Tuttavia dopo una settimana eccola subito sugli sci con la determinazione di iniziare la stagione agonistica. E’ stato un inverno in cui ha lasciato il segno nel circuito istituzionale giovanile, alla fine seconda solo alla Lani. 

TEAM PRIVATO – Amelia rappresenta un altro esempio di quelle atlete che si misura e si confronta nello scenario nazionale grazie ad una organizzazione privata, non tradizionale, fuori dalla logica delle realtà istituzionali dei comitati insomma. L’istruttrice nazionale Veronica Gandini è la sua allenatrice: responsabile della parte tecnica, della logistica, della scelta delle gare e della programmazione degli allenamenti e anche dei materiali. A riguardo tuttavia lo skiman è il padre Antonio Rigatti Di Grazia e un ruolo fondamentale sul materiale è nelle mani dello storico skiman Head di Coppa del Mondo Thomas Tuti che è sempre vicino alla causa e utile nel fornire un materiali e soprattutto consigli fondamentali. Fra le figure significative del team Di Grazia ecco l’istruttore nazionale Augusto Simoncelli, che con Gandini si occupa della parte estiva sugli sci. Inoltre il preparatore atletico è Enrico Dondio. «Gandini, Simoncelli, Tuti e Dondio sono un quartetto fondamentale per i risultati fin qui conseguiti da Amelia. E poi voglio ringraziare il mio amico Alessandro Marini, imprenditore nel campo delle gomme, uno dei protagonisti per l’efficacia di questa piccola truppa», fa sapere Antonio. 

Amelia ©Mafalda Rigatti Di Grazia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.