Aare 2019 @FIS

Ad Åre si lavora già a buon ritmo per i Mondiali del 2019, a poco meno di tre anni dalla manifestazione iridata, la seconda nella località svedese dopo quella targata 2007. E in città si è tenuto pochi giorni fa il terzo meeting del Gruppo direttivo, alla presenza di rappresentanti FIS, del Comitato Organizzatore Locale, della Federazione Sci Svedese, della delegazione locale e di Infront. Il tutto per verificare i progressi dei progetti dopo una stagione invernale molto impegnativa per tutti.

AGENDA – All’ordine del giorno in primis l’ispezione in pista di Atle Skaardal e Marcus Waldner, rispettivamente direttori di gara per la Coppa del Mondo maschile e femminile. Entrambi hanno visionato le piste femminili e maschili. Vero che Åre ospita annualmente gare del circuito maggiore e quindi la maggior parte delle infrastrutture è già esistente e collaudata, ma sono all’ordine del giorno sviluppi importanti per entrambe le piste e agevolazioni per raggiungere le sedi di gara in mondo da aver un Mondiale ancora più efficiente nel 2019. Per il resto si lavora al reclutamento dei volontari e alla costruzione del nuovissimo Media Centre, che si troverà direttamente nella Finish Area.

PAROLA ALLA FIS – «Åre ha già ospitato un’edizione ben riuscita dei Mondiali nel 2007 ed è evidente che il Comitato Organizzatore sta seguendo la strada giusta in vista dell’evento del 2019. La comunità è entusiasta, il reclutamento dei volontari prosegue alla grande e i posti sono già esauriti, per esempio, in vista dei Mondiali jr. previsti nel 2017», ha detto il Segretario Generale FIS, Sarah Lewis. Così il CEO di Åre 2019, Niklas Carlsson: «La nostra collaborazione con la Federazione internazionale ha radici solide nel tempo e quest’ultimo meeting ha rafforzato la collaborazione tra le parti per lavorare al meglio in vista dei Mondiali del 2019».