14° Fosson: il Gardena è campione italiano. Podio per Crammont e Sestriere. A Vavassori, Kostner, Valzer e Rota le ultime gare

La quattordicesima edizione del Memorial Fosson by Race Ski Magazine e Sci Club Aosta (dedicata a Pietro Fosson, fratello del direttore di pista Umberto, scomparso prematuramente) è ancora dello sci club Gardena, che vince per la quinta volta la gara a squadre. Ben 12.368 i punti per la società ladina che ha vinto consecutivamente tra il 2017 e il 2021. i gardenesi si sono aggiudicati la medaglia d’oro del Criterium Italiano, inserito solo da tre anni. I neo campioni d’Italia hanno preso il comando fin dalla prima giornata, acquisendo gara dopo gara un buon vantaggio nei confronti dei valdostani del Crammont, sempre all’inseguimento. Ottimo secondo il Crammont Mont Blanc che si conferma e vince di nuovo l’argento a distanza di un anno con 11888 punti. Il bronzo è andato allo sci club Sestriere con 11.229.  4° Brixia, 5° Mondolè, 6° GB Ski Club, 7° Bormio, 8° Sporting Campiglio, 9° Radici, 10° Gardena 2. Fra gli Allievi si è imposta la squadra B del Sestriere, mentre il Golden Team Ceccarelli ha firmato la standing Ragazzi. La classifica Comitati regionali alle Alpi Centrali.

Crammint Mont Blanc ©Gabriele Facciotti

Intanto oggi a Pila ultima giornata di gare, caratterizzata da nuvole, aria calda e temperature elevate; condizioni che hanno costretto gli organizzatore a lavorare le quattro piste con il sale. Alla fine condizioni sicuramente buone in questi angolo di Valle D’Aosta. Di nuovo gigante per gli Allievi e slalom per i Ragazzi. Il gigante femminile, disputato sulla pista Gorraz, è andato a Elisa Vavassori del Circolo Sciatori Madesimo  (55.79) su Eleonora Samà Sacchi (Club de Ski; 55.85) e Alice Casetta (Claviere; 55.94). Nel settore maschile, impegnato sulla Renato Rosa, dominio di Christian Kostner (Gardena) in 1.00.60, a precedere Edoardo Rossi (Crammont) in 1.01.67 e Andrea Piccone (MM Crew) in 1.01.77.
Veniamo ai ragazzi. Nella gara femminile successo per Marta Valzer (Bormio; 50.64) a precedere l’atleta di casa Anais Vuillermoz Curiat (Aosta; 50.95) e Arina Maturi dello Sporting Campiglio (51.11). Nella prova maschile, primo e terzo posto per le Alpi Centrali, grazie ad Achille Rota (Radici Group; 47.16) e Mattia Dabeni (Borno; 47.87); al secondo posto Pietro Augusto Rosso del Golden Team Ceccarelli (47.31).

Festa finale presso la struttura del main sponsor dell’evento EA7 Armani: premiazioni in pompa magna dove hanno fatto gli onori di casa Race e Sci Club Aosta. E’ intervenuta per la Fisi il neo consigliere Bianca Zupi, lo staff EA7 e l’altro significativo sponsor Salomon con Mauro Ruschetti.

Armani sponsor da quest’anno ©Gabriele Facciotti

Altre news

Il progetto “Juniors to Champions” di Atomic è realtà anche in Italia

Il progetto Juniors to Champions di Atomic è realtà anche in Italia. Il più grande produttore di sci al mondo, che ha come obiettivo quello di accompagnare i giovani ed emergenti talenti che puntano ai grandi palcoscenici, vuole fornire...

Gruppo Rossignol ha radunato i suoi 45 istruttori nazionali

Il Gruppo Rossignol chiama a raccolta i “suoi” Istruttori nazionali per presentare il nuovo progetto di “brands promotions”. In occasione dell’aggiornamento ufficiale della Fisi a Cervia, Rossignol, lo scorso 24 maggio, ha anticipato il momento di formazione organizzando una...

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...