Pirovano: «Ushuaia? Esperienza fantastica»

Dal sud America la talentuosa trentina ci racconta il suo primo viaggio in Terra del Fuoco per gli allenamenti su neve invernale. Viaggio che non è ancora terminato

0
Marta Bassino, Laura Pirovano, Federica Brignone, Nicol Delago e Verena Gasslitter (@Pirovano)

Deve ancora compiere 19 anni, lo farà il prossimo 20 novembre. Ha già esordito nel circuito maggiore, conquistato un successo in Coppa Europa tra le porte larghe, è reduce da una splendida stagione in Coppa Europa ed è stata subito inserita nel gruppo World Cup di gigante e slalom per l’annata agonistica 2016/2017. Più di così impossibile chiedere, per ora, a Laura Pirovano da Spiazzo in Val Rendena, classe 1997, che intanto da Ushuaia (dov’è seguita, come skiman, da Mattia Lavelli ci racconta come sta andando il suo primo viaggio in sud America per gli allenamenti su neve invernale.

PAROLA A LAURA – «Devo dire che è un’esperienza fantastica – ammette Pirovano -. Non saprei neanche dire se le condizioni sono state ottimali o meno, trattandosi di una “prima assoluta”, per me. Quello che posso dire è di essere riuscita ad allenarmi molto bene, sia nelle discipline tecniche che in quelle veloci, variando un po’. La forma? E’ ancora presto per parlarne, ora è il momento di lavorare. I tecnici hanno fatto in modo di variare il pi possibile le piste d’allenamento, con il materiale il feeling è sempre ottimo. Non è ancora finita, ma posso affermare che serve tantissimo allenarsi su neve invernale».

LA NOSTRA VIDEO INTERVISTA DEL MARZO SCORSO A SELLA NEVEA AI CAMPIONATI ITALIANI