Vivien Insam, arriva l’esordio in Coppa: «Sono emozionata e senza parole». Domani lo slalom di Flachau

L'azzurrina gardenese sarà una delle cinque italiane al via. Presenti anche Moelgg, Curtoni, Costazza e Peterlini, che torna dopo Courchevel

1
Vivien Insam

Il settore femminile torna di nuovo in pista domani – martedì – per lo slalom in notturna a Flachau. Una grande festa in salsa austriaca, una Schladming in miniatura per il settore femminile. La spettacolare pista sarà anche il teatro di un nuovo esordio per la nazionale italiana. È quello della poliziotta Vivien Insam, la neo campionessa italiana di slalom speciale. Gardenese, vent’anni, amante dello slalom, che finora ha collezionato 14 pettorali in Coppa Europa. «Sono emozionata, non me lo aspettavo, o meglio, mi attendevo una chiamata ma più avanti, non ora – racconta con un pizzico di emozione -. Sono davvero senza parole, anche perché correrò a Flachau, una pista molto bella, dove mi hanno raccontato che l’atmosfera è particolare».

Vivien Insam

OBIETTIVI – Nessun obiettivo particolare per Vivien: «Parto a tutta per dare il massimo, senza pressioni – aggiunge -. Voglio divertirmi e fare le prime esperienze, non mi pongo obiettivi particolari, vedremo che cosa raccolgo».

LE ALTRE AZZURRE – Oltre a Vivien Insam, l’Italia schiererà altre quattro azzurre. Sono le tre veterane Chiara Costazza, Irene Curtoni e Manuela Moelgg e la giovane Martina Peterlini che ha già fatto il suo esordio a fine 2017, nel parallelo di Courchevel.